Jaguar, la sua auto del futuro avrà gli occhi posizionati sopra i fari Jaguar, la sua auto del futuro avrà gli occhi posizionati sopra i fari

Jaguar, la sua auto del futuro avrà gli occhi posizionati sopra i fari

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 7 settembre 2018 redazione 0

Se tutti gli esperti del settore sono certi che la mobilità del futuro vedrà protagonista l’auto a guida autonoma, ognuno ha il suo concetto... Jaguar, la sua auto del futuro avrà gli occhi posizionati sopra i fari

Se tutti gli esperti del settore sono certi che la mobilità del futuro vedrà protagonista l’auto a guida autonoma, ognuno ha il suo concetto di questa macchina che sta vedendo la luce a rilento.

Tutti i grandi colossi vi stanno investendo ed alcuni, tra cui Google, Apple e Tesla, stanno conducendo le proprie sperimentazioni su strade, ma non esiste ancora uno standard codificato da seguire, in primis perché i risultati non sono quelli sperati, e perché non è ancora stata brevettata una tecnologia capace di soppiantare tutte le altre.

Tra le tante, sta cercando di differenziarsi la Casa automobilistica Jaguar, che sta studiando un nuovo sistema da inserire in dotazione sulle auto a guida autonoma: la nuova tecnologia è progettata per aumentare la fiducia dei pedoni nei confronti delle vetture a guida autonoma, che anche se sono uno dei settori più all’avanguardia e in sviluppo del mercato automobilistico, purtroppo hanno già causato problemi e incidenti con vittime.

Secondo il direttore della ricerca nel campo Future Mobility di Jaguar, Pete Bennett, le auto senza pilota del futuro dovrebbero avere qualcosa di simile ad enormi occhi virtuali posizionati nella parte anteriore del veicolo, in bella vista.

In pratica, Bennett parla di mettere sulle vetture del futuro delle vere e proprie riproduzioni di un paio d’occhi.

La nuova auto immaginata da Jaguar non prevede quindi soltanto i sensori che individuano in maniera sempre più precisa i pedoni sulla strada e ogni altra tipologia di ostacolo: i nuovi veicoli senza conducente avranno delle grosse pupille posizionate ovviamente sopra i fari, nella parte anteriore dell’auto.

Le pupille degli occhi virtuali montati sulle auto seguiranno realmente i movimenti delle persone sulla strada, in modo che ogni individuo abbia l’impressione di essere visto e guardato e abbia quindi maggiore fiducia nei confronti del mezzo senza conducente.

Gli occhi serviranno a dare una sensazione di maggiore sicurezza alle persone che attraversano la strada: del resto, secondo alcune importanti ricerche, circa il 63% delle persone intervistate dalla stessa Casa automobilistica, ritiene di avere paura delle auto a guida autonoma, di non sentirsi sicuro di attraversare la strada sapendo che circolano auto che si guidano da sole, senza un conducente.

“È naturale dare un’occhiata al conducente di un veicolo prima di iniziare ad attraversare la strada”, chiosa Bennett, il quale aggiunge che “capire come tradurre questo nel mondo automatizzato di domani può essere importante. Vogliamo sapere se sia utile fornire agli esseri umani le informazioni sulle intenzioni di un veicolo o se sia sufficiente far sapere semplicemente a un pedone che è stato riconosciuto”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *