Amazon Go si prepara a sbarcare anche nella Grande Mela Amazon Go si prepara a sbarcare anche nella Grande Mela

Amazon Go si prepara a sbarcare anche nella Grande Mela

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 14 settembre 2018 redazione 0

Un paio di settimane fa era arrivata la notizia che, dopo un test di circa 8 mesi, Amazon aveva inaugurato, il 27 agosto, il suo... Amazon Go si prepara a sbarcare anche nella Grande Mela

Un paio di settimane fa era arrivata la notizia che, dopo un test di circa 8 mesi, Amazon aveva inaugurato, il 27 agosto, il suo secondo negozio Amazon Go, sempre a Seattle.

Ricordiamo infatti che il primo supermercato senza casse, presentato a fine dicembre 2016 e riservato ai soli dipendenti, ha aperto al pubblico il 22 gennaio 2018 su poco meno di 170 mq al piano terra dell’Amazon building, e a quanto pare si è rivelato un successo, dato che il colosso ha deciso di raddoppiare, anzi triplicare.

Sì, perché Amazon Go sbarca anche a New York: dopo averne annunciato l’espansione sempre all’interno della città di Seattle, il colosso dell’ecommerce ha confermato che un nuovo punto vendita aprirà anche all’interno di New York.

La conferma di questo progetto è stata data a TechCrunch dopo che erano emersi alcuni annunci di lavoro che facevano ipotizzare che un punto vendita Amazon Go fosse in procinto di aprire a New York.

Al momento non è possibile sapere le tempistiche di apertura del prossimo Amazon Go nella Grande Mela ma le dichiarazioni del sito di e-commerce confermano la sua volontà di espandersi in questo settore per rivoluzionare il commercio al dettaglio dopo aver cambiato per sempre quello online.

Il funzionamenti di questi negozi è molto semplice ma all’avanguardia: per fare la spesa, infatti, bisogna scansionare il codice QR creato dall’apposita app per accedere ai tornelli e poi prendere dagli scaffali gli articoli desiderati. Si può uscire dal negozio senza passare dalla cassa: il conto viene addebitato automaticamente sulla carta di credito legata al proprio profilo grazie ad un sistema basato su fotocamere, sensori e algoritmi che permettono di determinare quello che è stato acquistato.

Grazie a questo sistema, Amazon ha reso gli acquisti molto più rapidi e comodi, eliminando tutti i tempi morti che solitamente fanno perdere molto tempo alle persone quando si recano nei negozi a fare la spesa.

L’intero processo necessita ancora di una messa a punto ma l’idea di Amazon ha evidentemente fatto scuola. Anche Microsoft, ad esempio, si sta dedicando ad un apparato hi-tech per accelerare i tempi della spesa ma al contrario del sito di e-commerce lo cederà in licenza a terzi.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *