Fatturazione elettronica, Agenzia delle entrate cerca di chiarire le idee Fatturazione elettronica, Agenzia delle entrate cerca di chiarire le idee

Fatturazione elettronica, Agenzia delle entrate cerca di chiarire le idee

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 2 ottobre 2018 redazione 0

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di parlare più volte di fatturazione elettronica e del relativo obbligo che ha preso tanti in contropiede, scatenando... Fatturazione elettronica, Agenzia delle entrate cerca di chiarire le idee

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di parlare più volte di fatturazione elettronica e del relativo obbligo che ha preso tanti in contropiede, scatenando non poco panico e problemi.

In tanti non si sentono ancora preparati, non sanno proprio concretamente come procedere, e proprio in questo ambito si inseriscono le recenti iniziative dell’Agenzie delle Entrate, che sta cercando di aiutare i diretti interessati attraverso il suo portale web.

Si rinnova infatti “Fatture e Corrispettivi”, il servizio on line dell’Agenzia delle Entrate dedicato, tra l’altro, alla fattura elettronica. La presentazione è avvenuta il 27 settembre 2018, in occasione di un incontro cui hanno partecipato i rappresentanti dell’Agenzia e i Consulenti del Lavoro.

È stato effettuato un restyling del servizio Fatture e corrispettivi, che rappresenta il nodo cruciale di tutto il sistema informatico messo in piedi dall’Agenzia delle Entrate per permettere ai contribuenti (ma anche ai loro consulenti) di gestire tutto il ciclo della fatturazione e conservazione dei documenti digitali.

Agenzia delle Entrate ha poi predisposto una guida pratica per i contribuenti, due video-tutorial che spiegano concretamente che cosa fare e una nuova sezione del sito per trovare le informazioni utili.

Il vademecum spiega cosa cambia dalla carta al formato elettronico e fornisce un quadro sulla nuova modalità di fatturazione: chi ricade nell’obbligo e chi è esonerato, quali sono i vantaggi, come funziona il Sistema di interscambio, il “postino” che si occupa di far viaggiare le e-fatture. U

n apposito capitolo illustra tutti i servizi messi a punto dall’Agenzia per gli operatori: la procedura web, il software scaricabile su pc e l’app Fatturae, scaricabile dagli store Android o Apple, per emettere, inviare e conservare i documenti fiscali.

Il secondo video spiega i vantaggi del codice a barre bidimensionale da mostrare al fornitore tramite smartphone, tablet o su carta per consentirgli di acquisire in automatico e senza il rischio di errori i dati anagrafici necessari per predisporre la fattura.

Entrata in vigore con il decreto 17 giugno 2014 del ministero dell’Economia e delle Finanze, ricordiamo che è divenuta obbligatoria per la Pubblica Amministrazione nel marzo 2015, facoltativa per i contribuenti titolari di partita IVA nel gennaio 2017 e verrà imposta a tutti i privati dal primo gennaio 2019, come previsto dalla Legge di Bilancio 2018 che vuole imporlo sia nelle relazioni commerciali tra soggetti con partita IVA sia verso i consumatori finali.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *