Conti Correnti, salati rincari per le banche online Conti Correnti, salati rincari per le banche online

Conti Correnti, salati rincari per le banche online

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 12 ottobre 2018 redazione 0

Ci si stupisce che gli utenti, a differenza di quelli di molti altri paesi d’Europa e del mondo, preferiscano un rapporto diretto, allo sportello,... Conti Correnti, salati rincari per le banche online

Ci si stupisce che gli utenti, a differenza di quelli di molti altri paesi d’Europa e del mondo, preferiscano un rapporto diretto, allo sportello, col proprio istituto bancario, ma parallelamente continuano ad aumentare i costi per quasi tutte le tipologie di transizioni.

Secondo il report di SosTariffe.it versare i nostri risparmi in contanti o sotto forma di assegno in banca ora ci costa il 60% in più rispetto a inizio anno. Ma è un salasso anche prelevare allo sportello oppure all’ATM di un altro istituto di credito.

Il picco dei costi riguarda però le banche online, con poche filiali sul territorio nazionale. Rispetto a nove mesi fa, anche gli istituti bancari tradizionali fanno rilevare alcuni rincari, in particolare nel costo delle commissioni sui bonifici disposti in banca (11% in più).

La voce che ha subito il maggior aumento in assoluto (60% in più) è quella relativa ai versamenti di contanti e assegni: mentre a gennaio bastavano 0,55 euro ad operazione, oggi ne occorrono 0,88 euro. Sono diventate molto più salate (circa il 48% in più) anche le commissioni necessarie per prelevare contanti allo sportello: da 1,77 euro in media di gennaio, ai 2,62 euro di settembre. Non va meglio ai clienti che decidono di prelevare in un ATM, soprattutto se di un’altra banca. Anche qui si registra un aumento pari al 19%: per ogni operazione spenderanno cioè 0,68 euro di commissione, mentre nove mesi fa ne avrebbero pagati solo 0,57 euro.

Unica nota positiva è che è diventato del tutto gratuito l’accredito dello stipendio, che fino a gennaio costava in media 3 euro. Alcune voci di spesa sono rimaste del tutto immutate nel corso dell’anno come il canone annuo di tenuta conto, i bonifici online, il prelievo dalla propria banca anche nel resto dell’Ue, e i costi per le domiciliazioni delle utenze domestiche. Il canone annuo della carta di debito, era e resta di 2 euro, in media.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *