Facebook, si cerca di togliere Zuckerberg dalla presidenza Facebook, si cerca di togliere Zuckerberg dalla presidenza

Facebook, si cerca di togliere Zuckerberg dalla presidenza

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 23 ottobre 2018 redazione 0

Lui ha dato vita al social che, nel bene e nel male, ha cambiato per sempre il modo di intendere le relazioni interpersonali in... Facebook, si cerca di togliere Zuckerberg dalla presidenza

Lui ha dato vita al social che, nel bene e nel male, ha cambiato per sempre il modo di intendere le relazioni interpersonali in rete e proprio lui, dopo mesi a dir poco burrascosi, rischia di vedersi sottrarre la presidenza dell’impero creato grazie alla sua creatura.

Nello specifico continua a crescere il fronte degli azionisti che vorrebbero allontanare Mark Zuckerberg dalla presidenza di Facebook.

“Un presidente del CdA indipendente è essenziale per far uscire Facebook da questa situazione e per ristabilire la fiducia sia tra gli americani che tra gli investitori”, questa è l’opinione di Scott Stringer.

Il gestore del fondo pensione della città di New York è appoggiato anche da altre figure importanti del Consiglio, come il potente fondo Trillium Asset Management e dei gestori dei fondi pensione di altri Stati tra cui Illinois, Rhode Island e Pennsylvania.

Peccato non abbia alcuna possibilità di successo: Menlo Park ha infatti apparecchiato una struttura azionaria che permette al suo fondatore di essere il capo di se stesso.

Più nello specifico, Facebook ha due classi di azioni: quelle A vengono liberamente scambiate e valgono ciascuna un voto in assemblea; quelle B sono possedute da Zuckerberg (per tre quarti) e altri manager e assicurano 10 voti ognuna. In questo modo, il fondatore, ceo e presidente mantiene un controllo totale: possiede solo il 18% dei titoli complessivi, ma il 60% del potere di voto.

In buona sostanza, senza il suo consenso non può cambiare nulla.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *