Facebook è stata nuovamente attaccata dagli hacker Facebook è stata nuovamente attaccata dagli hacker

Facebook è stata nuovamente attaccata dagli hacker

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 6 novembre 2018 redazione 0

Certamente non è un bel momento per Mark Zuckerberg e la sua creatura più nota: Facebook infatti cresce, ma non come e quanto ci... Facebook è stata nuovamente attaccata dagli hacker

Certamente non è un bel momento per Mark Zuckerberg e la sua creatura più nota: Facebook infatti cresce, ma non come e quanto ci si aspetterebbe da un colosso del suo calibro, e soprattutto la piattaforma è costantemente nell’occhio del ciclone per la questione privacy.

Per anni i dati dei milioni di utenti iscritti non sarebbero stati adeguatamente tutelati, ed ora ci si mettono anche gli hacker, con attacchi continui messi a segno alla piattaforma.

Proprio in queste ore è venuto alla luce un nuovo furto: in base a quanto riportato dalla BBC un gruppo di hacker, composto da cinque utenti russi, ha pubblicato online i messaggi privati di 81.000 account cercando, in un primo momento, di rivendere tali informazioni.

La notizia è stata confermata dalla società di sicurezza informatica Digital Shadows, affermando di aver rilevato in realtà, seguendo il link pubblicato dal gruppo di malviventi, dati sensibili relativi ad almeno 176.000 profili.

Stavolta il social network non è stato violato, ma sono stati compromessi i browser con i quali gli utenti accedono a Facebook . Utilizzando estensioni manomesse, milioni di messaggi privati degli utenti sono stati monitorati e salvati da agenti ostili. Se si utilizza qualsiasi tipo di estensione del browser web, si è dunque potenzialmente a rischio.

Gli utenti che sono stati maggiormente colpiti sono coloro che risiedono in Ucraina, Regno Unito, Stati Uniti e Russia, i quali avrebbero utilizzato la chat di Facebook attraverso il browser dal PC.

Ricordiamo che questo non è stato neppure l’unico attacco in questo anno solare: lo scorso settembre alcuni hacker che poi sono stati identificati, sono riusciti ad entrare in possesso dei dati sensibili di almeno 30 milioni di utenti.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *