Anidride carbonica, le emissioni tornano a crescere nel 2018 Anidride carbonica, le emissioni tornano a crescere nel 2018

Anidride carbonica, le emissioni tornano a crescere nel 2018

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 11 dicembre 2018 redazione 0

Sembrava che la strada imboccata fosse quella giusta, con riforme ed iniziative tutte indirizzate a cercare di pesare sempre meno sul nostro pianeta sempre... Anidride carbonica, le emissioni tornano a crescere nel 2018

Sembrava che la strada imboccata fosse quella giusta, con riforme ed iniziative tutte indirizzate a cercare di pesare sempre meno sul nostro pianeta sempre più tartassato, eppure la notizia che arriva in queste ore mostra che non si sta facendo abbastanza, anzi: le emissioni di CO2, nel 2018, sono purtroppo tornate a crescere.

Alla Conferenza annuale delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico – COP24 – in corso in Polonia, gli scienziati hanno infatti annunciato che le emissioni prodotte dalla combustione di carburanti fossili sono cresciute fortemente di nuovo quest’anno e il totale delle emissioni del 2018 raggiungerà la cifra record di 41,5 miliardi di tonnellate di CO2.

Nel corso del decennio passato l’incremento delle fonti rinnovabili è stato senz’altro straordinario, ma altrettanto hanno fatto il consumo di petrolio, gas e persino carbone. Una crescita che ha oscurato i vantaggi portati dalle rinnovabili.

Anche l’Agenzia internazionale per l’Energia (Iea), organismo dell’Ocse, per il 2018 si aspetta “una crescita delle emissioni globali di CO2”, dovuta a “un consumo di energia in aumento e una economia mondiale che si espande del 3,7%”.

Per centrare gli obiettivi dell’Accordo di Parigi, secondo la Iea il mondo dovrebbe invece tagliare le emissioni dell’1% ogni anno.

Eppure raggiungere l’obiettivo sarebbe fondamentale: er l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi eviterebbe un milione di morti all’anno in malattie legate all’aumento delle temperature. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) calcola inoltre che 163 aree del Mediterraneo, tra cui alcuni siti Unesco come la Laguna di Venezia, le Cinque Terre o le spiagge di Lipari, potrebbero finire sott’acqua per la fine del secolo.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *