Smartphone, le super batterie del futuro saranno di floruro? Smartphone, le super batterie del futuro saranno di floruro?

Smartphone, le super batterie del futuro saranno di floruro?

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 11 dicembre 2018 redazione 0

Gli smartphone odierni, di modello in modello, diventano sempre più performanti, con funzioni inimmaginabili anche solo pochi anni fa. Device iper tecnologici che col... Smartphone, le super batterie del futuro saranno di floruro?

Gli smartphone odierni, di modello in modello, diventano sempre più performanti, con funzioni inimmaginabili anche solo pochi anni fa.

Device iper tecnologici che col supporto dell’intelligenza artificiale sono capaci di affiancarci in una miriade di azioni, eppure hanno tutti lo stesso limite: la batteria incapace di sopportare tutte le applicazioni montate sopra, finendo per abbandonarci nel bel mezzo della giornata.

La scienza non è riuscita ancora a brevettare una batteria più capiente, ma sono in molti coloro che ci stanno alacremente lavorando, e molto presto vedrà la luce.

Ad esempio una nuova speranza per gli appassionati di tecnologia arriva dalle batterie al fluoruro (il fluoro con carica negativa), che secondo i ricercatori del Jet Propulsion Laboratory dell’Istituto di Tecnologia della California potrebbero arrivare a garantire un’autonomia di due settimane.

“Le batterie al fluoruro possono durare molto più a lungo di quelle usate oggi, ma si tratta di una sostanza difficile con cui lavorare, perché molto corrosiva e reattiva”, spiega Robert Grubbs, vincitore del Nobel per la Chimica nel 2005 e uno degli autori dello studio. “Siamo ancora ai primi stadi di sviluppo”, dice Simon Jones, che ha partecipato alla ricerca guidata da Victoria Davis, “ma questa è la prima batteria al fluoruro ricaricabile che funziona a temperatura ambiente”.

Di certo non riusciremo a vederle realizzate entro il 2019, ma chissà che riescano a vedere la luce e a risolvere così il più grande limite degli smartphone.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *