Fca, al via maxi richiamo per airbag difettosi Fca, al via maxi richiamo per airbag difettosi

Fca, al via maxi richiamo per airbag difettosi

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 16 gennaio 2019 redazione 0

Un inizio d’anno non certo scevro di problemi per Fca, che solo pochi giorni fa ha patteggiato una multa da 800 milioni di dollari... Fca, al via maxi richiamo per airbag difettosi

Un inizio d’anno non certo scevro di problemi per Fca, che solo pochi giorni fa ha patteggiato una multa da 800 milioni di dollari con gli Usa per chiudere lo scandalo “Dieselgate”, senza però ammettere di aver modificato volontariamente i test che misurano le emissioni dannose dei suoi motori.

Ed ora c’è un’altra gatta da pelare: il colosso automobilistico ha richiamato 1,6 milioni di auto in tutto il mondo a causa di alcuni airbag difettosi. L’annuncio è giunto direttamente da Fca, che ha avviato la procedura a livello globale su 1,6 milioni di veicoli per sostituire gli airbag anteriori difettosi.

Gli airbag arrivano dalla Takata, una società giapponese nell’occhio del ciclone (è fallita nel 2017) per gli airbag malfunzionanti. Il richiamo interessa le Chrysler 300 costruite fra il 2010 e il 2015, le Dodge Charger (2011-2015) e Dakota (2010-2011), le Jeep Wrangler fra il 2010 e il 2016 e alcune Ram 1500, 4500 e 5500 del 2010. I proprietari delle auto coinvolte sono in prevalenza negli Stati Uniti, dove saranno richiamate 1,4 milioni di auto.

Il malfunzionamento degli airbag è costato la vita finora a 23 persone. All’origine del problema c’è il nitrato d’ammonio, il composto chimico che va innescato per gonfiare l’airbag, soggetto ad usura con il passare del tempo e il variare delle temperature.

Ricordiamo che già a dicembre, Fiat Chrysler Automobiles aveva richiamato 6100 vetture Alfa Romeo modello Giulia(2017-2018) negli Stati Uniti d’America: il richiamo era avvenuto a seguito di alcuni rapporti sugli incendi al vano motore ed aveva riguardato i modelli 2017-2018 equipaggiati con motori a trazione integrale e 280 cv.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *