Cina, la crescita subisce una “brusca frenata” Cina, la crescita subisce una “brusca frenata”

Cina, la crescita subisce una “brusca frenata”

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 23 gennaio 2019 redazione 0

Certo, paragonata ai dati italiani, parlare di frenata e di crisi è un paradosso: i governi italiani non vedono una  crescita simile da decenni... Cina, la crescita subisce una “brusca frenata”

Certo, paragonata ai dati italiani, parlare di frenata e di crisi è un paradosso: i governi italiani non vedono una  crescita simile da decenni e non è realistico aspettarseli nel prossimo futuro.

Ma quanto si parla della Cina, il discorso è ben differente e le conseguenze si fanno sentire a livello internazionale: nell’ultimo trimestre del 2018 l’economia cinese è cresciuta “solo” del 6,4%, il passo più lento dal 2009, epoca di grande crisi globale.

Nell’intero 2018, secondo i dati dell’Ufficio nazionale di statistica, il Pil si è attestato a +6,6%, contro il +6,8% del 2017 e del +6,7% in 2017  mentre i dati sulla produzione industriale e sulle vendite al dettaglio di dicembre hanno infuso ottimismo.

La produzione industriale in Cina sale infatti del 5,7% annuo a dicembre, accelerando il passo rispetto al 5,4% di novembre e al 5,3% atteso dai mercati. Considerando l’intero 2018, in base ai dati diffusi dall’Ufficio nazionale di statistica, la crescita è invece del 6,2%.

Le tariffe americane sulle esportazioni cinesi non hanno realisticamente arrecato gravi danni al Pil ma gli economisti e i dirigenti aziendali affermano che il conflitto commerciale ha avuto un pesante impatto sugli indicatori di fiducia.

Pechino comunque ha bisogno di trovare un accordo, almeno temporaneo, con gli Stati Uniti, prima della scadenza della tregua sui dazi fissata al primo marzo. Il 30 gennaio Liu He, il braccio destro e capo negoziatore di Xi Jinping, sarà a Washington per un nuovo round di negoziati.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *