Eni continua a crescere ed ad investire Eni continua a crescere ed ad investire

Eni continua a crescere ed ad investire

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 18 marzo 2019 redazione 0

Nonostante il periodo di crisi generale che sembra non aver risparmiato proprio nessun settore, Eni ha portato a casa un altro anno di successi:... Eni continua a crescere ed ad investire

Nonostante il periodo di crisi generale che sembra non aver risparmiato proprio nessun settore, Eni ha portato a casa un altro anno di successi:  il colosso infatti ha archiviato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre del 2018 con un utile netto pari, rispettivamente, a 4.126 milioni di euro e 3.173 milioni di euro.

Il dividendo 2019 di Eni sarà quindi pari a 0,86 euro, complessivo dell’acconto che, pari a 0,42 euro per azione, è stato pagato ai possessori dei titoli della società lo scorso settembre.

Nelle scorse ore il Cane a sei zampe ha poi presentato l’aggiornamento del suo piano industriale 2019-2022, nel quale sono previsti investimenti per 33 miliardi nel quadriennio e 8 miliardi nel 2019, il tutto grazie anche alle previsioni di crescita in continuo aumento.

“Grazie alla grande quantità di nuovi permessi in bacini ad alto potenziale” si legge nel documento presentato al mercato, “Eni punta a realizzare 2,5 miliardi di barili di nuove risorse perforando 140 pozzi esplorativi nei prossimi quattro anni. La produzione crescerà, nel periodo di piano e oltre, del 3,5% su base annua, pari a circa 3 miliardi di barili di olio equivalente di riserve”.

La società controllata prevede quindi di crescere ancora nell’esplorazione e produzione di idrocarburi, ma annuncia anche parallelamente un piano di sviluppo di rinnovabili (anche se a servizio degli impianti produttivi) e fissa al 2030 l’anno in cui le attività estrattive potranno definirsi ad emissioni “zero”, con la forestazione in Africa di una superficie pari a tutto il Nord Italia.

“La decarbonizzazione”, ha commentato l’ad, Claudio Descalzi, “è una priorità strategica per il nostro consiglio”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *