Bce, anche per questa volta i tassi restano fermi Bce, anche per questa volta i tassi restano fermi

Bce, anche per questa volta i tassi restano fermi

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 12 aprile 2019 redazione 0

L’Italia non sta vivendo certamente il periodo più roseo della sua storia recente, con l’economia che non riesce a decollare, la produzione e l’occupazione... Bce, anche per questa volta i tassi restano fermi

L’Italia non sta vivendo certamente il periodo più roseo della sua storia recente, con l’economia che non riesce a decollare, la produzione e l’occupazione ancora fermi al palo, ed una miriade di vincoli che non si riesce proprio a rispettare.

Ma nemmeno la situazione dell’intera zona euro è così rosea come si è creduto fino a qualche mese fa, ed è proprio per questo che la Banca Centrale è intervenuta più volte, per rassicurare e spiegare che le armi nelle sue mani non si sono esaurite con gli interventi fatti finora.

Ma anche, nel caso, ritoccando i tassi di interesse che però, almeno fino a fine anno, rimarranno gli stessi.

Nello specifico, la BCE ha confermato  che, come già anticipato a marzo, lascerà i tassi di interesse invariati fino alla fine del 2019. La decisione è stata presa durante un Consiglio direttivo, al termine del quale il presidente Mario Draghi ha detto che «l’economia dell’Eurozona vede una crescita più lenta che si sta estendendo nell’anno corrente».

La Banca centrale europea comunque “rimane pronta a regolare tutti i suoi strumenti” se questo fosse necessario per conseguire gli obiettivi d’inflazione, si sottolinea poi ancora una volta.

Ed ancora, sull’Italia Draghi spiega che “la priorità è ripristinare crescita e occupazione” chiarendo che il Paese “sa come farlo”. “E’ molto importante – aggiunge – che queste priorità vengano perseguite senza causare aumenti dei tassi di interesse: dovrebbe essere questo l’obiettivo adesso”.

La data dell’ipotetico aumento dei tassi, che sarebbe il primo dopo nove anni, resta aperta dato che il direttorio è pronto a mantenere i livelli attuali “in ogni caso finché sarà necessario per assicurare che l’inflazione continui stabilmente a convergere su livelli inferiori ma prossimi al 2% nel medio termine”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *