Gli italiani non riescono a pagare regolarmente mutui e bollette Gli italiani non riescono a pagare regolarmente mutui e bollette

Gli italiani non riescono a pagare regolarmente mutui e bollette

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 20 maggio 2019 redazione 0

Purtroppo la situazione economica dell’Italia non è rosea da troppi anni, come dimostra l’alto tasso di disoccupazione, ma anche il Pil che non riesce... Gli italiani non riescono a pagare regolarmente mutui e bollette

Purtroppo la situazione economica dell’Italia non è rosea da troppi anni, come dimostra l’alto tasso di disoccupazione, ma anche il Pil che non riesce a crescere ai ritmi sperati e la produzione ferma al palo.

Questo naturalmente si ripercuote concretamente anche su famiglie e imprese, che non riescono a far quadrare i conti e quindi a restare in regola con tutti i pagamenti dovuti.

A confermarlo anche il IX Rapporto annuale Unirec – l’Unione nazionale delle imprese a tutela del credito, che rappresenta oltre l’80% del settore, secondo cui onorare i pagamenti è diventato sempre più un’impresa difficile da portare a termine per aziende e famiglie italiane.

Scadenze del mutuo sulla casa, rate di finanziamento non saldate per tv o auto, bollette di utilities e tlc: nel 2018 sono ben 82,3 miliardi di euro i crediti “dimenticati”, con un aumento del 15% circa rispetto ai 71,4 miliardi del 2017.

Di questi debiti circa la metà (il 48%, pari a 39,5 miliardi) sono crediti deteriorati, tra Npl e insoluti di vecchia data. Di questi il 31% riguarda le imprese e il 69% i consumatori.

Il rapporto mostra quindi un balzo del 70% rispetto al 2014. A conferma della minore qualità del credito è il peggioramento del rapporto tra gli importi affidati e quelli recuperati. Rispetto al totale “solo” 7,8 miliardi (il 10%) vengono rintracciati e incassati, contro il 20% del 2014. Sale anche l’importo medio, che tocca quota 2.126 euro (+4,3% sul 2017).

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *