Bankitalia, occhi ben aperti ad evitare gli euro scritturali Bankitalia, occhi ben aperti ad evitare gli euro scritturali

Bankitalia, occhi ben aperti ad evitare gli euro scritturali

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 21 giugno 2019 redazione 0

Ad onor del vero probabilmente la maggior parte di noi non li ha neppure sentiti nominare e non ne conosce l’esistenza, eppure Bankitalia proprio... Bankitalia, occhi ben aperti ad evitare gli euro scritturali

Ad onor del vero probabilmente la maggior parte di noi non li ha neppure sentiti nominare e non ne conosce l’esistenza, eppure Bankitalia proprio in queste ore è tornata a lanciare l’allarme, perché stanno diventando una vera e propria piaga.

Parliamo dei cosiddetti “euro scritturali”, una valuta immateriale creata attraverso mezzi contabili dalle banche.

L’euro, nel periodo compreso tra il 1º gennaio 1999 e il 31 dicembre 2001, in cui non erano ancora in circolazione le monete e le banconote, era una moneta scritturale: era infatti possibile aprire conti in euro presso le banche ed effettuare, sempre tramite le banche, trasferimenti di denaro in euro, ma non erano consentite altre forme di pagamento in euro che richiedessero l’utilizzo di denaro contante.

Poi naturalmente l’euro è diventato moneta sonante ma sono ancora tanti coloro che pretendono di usare monete scrutturali.

Nello specifico, la Banca d’Italia continua a ricevere comunicazioni di privati che pretendono di utilizzare ‘euro scritturali’ autonomamente creati, o che riguardano piattaforme e sedicenti ‘organismi monetari’ con funzioni bancarie che creerebbero ‘moneta scritturale’ garantita dalla Banca d’Italia.

L’avvertimento della Banca, comparso sul suo sito ufficiale, è di non utilizzarle e di non fare affidamento su organismi che pretendono di operare in tali forme di “moneta”.

Solo la Banca Centrale Europea produce euro legali e
le norme in materia sono molto chiare: “L’unica forma di moneta legale – ossia dotata del potere di estinguere le obbligazioni in denaro – è la moneta emessa dalla Bce, in quanto la sua creazione si basa su rigorose procedure che garantiscono la fiducia generale nella moneta e la stabilità del suo valore nel tempo”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *