Agcom, la spesa per la telefonia mobile è in netto calo Agcom, la spesa per la telefonia mobile è in netto calo

Agcom, la spesa per la telefonia mobile è in netto calo

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 17 luglio 2019 redazione 0

Gli analisti lo avevano preannunciato più di un anno fa, quando il nuovo operatore low cost stava per sbarcare sul mercato italiano: nel settore... Agcom, la spesa per la telefonia mobile è in netto calo

Gli analisti lo avevano preannunciato più di un anno fa, quando il nuovo operatore low cost stava per sbarcare sul mercato italiano: nel settore della telefonia mobile si sarebbe creato un vero e proprio terremoto, una lotta tra i vari operatori che sarebbe stata a tutto vantaggio delle tasche degli utenti.

E così è stato: la spesa di famiglie e imprese in servizi di telecomunicazioni diminuisce del 2,9% nel 2018, secondo i dati della relazione annuale Agcom.

In particolare cala la spesa sulla rete mobile (-6,4%), mentre la rete fissa segna +1%.

Questo risultato è “in parte determinato dall’entrata sul mercato” mobile di Iliad, che secondo i dati ha lo 0,8% dei ricavi del mercato mobile, ma ha generato “una ulteriore pressione concorrenziale sui prezzi retail e conseguentemente sui ricavi complessivi degli operatori di telefonia mobile”, spiega il rapporto.

Parallelamente, gli investimenti in infrastrutture invece crescono del 17%, con un aumento di 8,4 miliardi di euro, a seguito dei processi di infrastrutturazione nella rete fissa e per l’avvio della rete mobile 5G.

Tra gli operatori mobili TIM è sempre in testa, con una crescita dell’1,8% rispetto al 2017, con Vodafone e Wind Tre a seguire, in perdita rispettivamente dell0 07% e del 2%. Iliad invece si attesta allo 0,8% nell’anno del debutto sul mercato italiano.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *