Foxconn realizza Alexa sfruttando minorenni cinesi Foxconn realizza Alexa sfruttando minorenni cinesi

Foxconn realizza Alexa sfruttando minorenni cinesi

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 13 agosto 2019 redazione 0

Negli ultimi anni Amazon è stata spesso al centro della cronaca: la piattaforma di e-commerce più famosa al mondo dà infatti lavoro a centinaia... Foxconn realizza Alexa sfruttando minorenni cinesi

Negli ultimi anni Amazon è stata spesso al centro della cronaca: la piattaforma di e-commerce più famosa al mondo dà infatti lavoro a centinaia di migliaia di persone nel mondo, ma è stata anche accusata di sfruttarle e di non dargli tutti i diritti che gli spetterebbero.

Accuse che ora si fanno ancora più pesanti, perché vedono protagonisti addirittura dei minorenni:  sarebbero infatti centinaia gli studenti cinesi tra i 16 e i 18 anni sfruttati da Amazon in Cina.

A rivelarlo è il The Guardian, che ha ricevuto e diffuso alcuni documenti trapelati dai fornitori di Amazon e ha raccolto alcune testimonianze dei giovani lavoratori. L’inchiesta è stata portata avanti da China Labor Watch, un’associazione cinese che si occupa di diritti dei lavoratori.

Nello specifico, Foxconn, il più grande produttore di dispositivi elettronici al mondo a partire dagli iPhone, ha costretto centinaia di studenti a lavorare oltre l’orario di lavoro e di notte per la produzione dei dispositivi Alexa, gli assistenti vocali di Amazon, in uno dei suoi stabilimenti in Cina.

Stando alle leggi cinesi, alle aziende è permesso di impiegare studenti di età pari o superiore a 16 anni, ma non è consentito impiegare la loro forza lavoro oltre gli orari stabiliti, né tanto meno nelle ore notturne, ed invece questo sarebbe accaduto eccome, e non certo sporadicamente.

Alcuni degli studenti sentiti da China Labor Watch hanno raccontato che l’orario di lavoro era spesso di 10 ore al giorno per sei giorni alla settimana; quando provavano a chiedere ai loro professori di lavorare di meno venivano minacciati di perdere lo stage, con conseguenze sui loro voti scolastici.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *