Libra di Facebook già non piace all’Antitrust Libra di Facebook già non piace all’Antitrust

Libra di Facebook già non piace all’Antitrust

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 23 agosto 2019 redazione 0

Facebook negli ultimi anni è finita fin troppe volte nel mirino dell’Antitrust, per una miriade di comportamenti sovente ritenuti scorretti, che le hanno causato... Libra di Facebook già non piace all’Antitrust

Facebook negli ultimi anni è finita fin troppe volte nel mirino dell’Antitrust, per una miriade di comportamenti sovente ritenuti scorretti, che le hanno causato anche sanzioni milionarie.

E a quanto pare anche la sua nuova valuta virtuale le provocherà non pochi problemi: Lira è infatti già finita nel mirino dell’Antitrust di Bruxelles che ha il sospetto che il progetto possa creare ostacoli alla concorrenza nei confronti degli altri sistemi di pagamento, soprattutto per quanto riguarda i dati sui consumatori.

Nello specifico, al fine di fare chiarezza, Bruxelles avrebbe già sottoposto un questionario ai diretti interessati, con domande relative alle modalità di utilizzo dei dati forniti dagli utenti, toccando dunque anche il territorio della privacy.

La notizia è stata riportata da Bloomberg, anche se al momento le informazioni in merito sono ancora scarse, ma era facile attendersi una mossa da parte delle autorità per capire se e come potrà essere regolata la gestione di questo genere di moneta elettronica.

Ricordiamo che Libra è la nuova criptovaluta con cui non solo Facebook, ma un consorzio di 29 società (tra cui Visa, Mastercard e PayPal) potrà permettere lo scambio di denaro e il pagamento di alcuni servizi su siti web e app, anche se non è ancora certo dove e come le transazioni avverano.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *