Bankitalia certifica una diminuzione delle sofferenze lorde Bankitalia certifica una diminuzione delle sofferenze lorde

Bankitalia certifica una diminuzione delle sofferenze lorde

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 12 settembre 2019 redazione 0

Per coloro che non masticano la materia, quando si parla di sofferenze bancarie si fa riferimento a quei finanziamenti che con enorme difficoltà le... Bankitalia certifica una diminuzione delle sofferenze lorde

Per coloro che non masticano la materia, quando si parla di sofferenze bancarie si fa riferimento a quei finanziamenti che con enorme difficoltà le banche potranno recuperare. In pratica, la banca dopo aver prestato dei soldi non riesce a recuperare il capitale in quanto il soggetto destinatario è impossibilitato a restituirlo.

Un enorme problema per l’economia nostrana, dato che queste in tempi recenti hanno raggiunto persino la quota record di 200 miliardi di euro tra lorde e nette, ma per fortuna nell’ultimo periodo sembra esserci stata un’inversione di tendenza.

Le sofferenze lorde delle banche sono infatti scese, a luglio, sotto i 90 miliardi di euro. E’ quanto si ricava dalle tabelle della Banca d’Italia secondo cui sono ammontate a 88,2 miliardi contro i 127 del luglio 2018 e i 90,03 di giugno 2019 grazie ad alcune operazioni di cartolarizzazione.

A luglio le sofferenze nette sono state pari a 32 miliardi, contro i 31 31,8 di giugno.

Nello stesso periodo, i depositi del settore privato sono cresciuti del 5,1% su base annua (+3,4% nel mese precedente); la raccolta obbligazionaria è invece diminuita del 2,7% (-4,9% nel mese precedente).

Quanto ai prestiti al settore privato sono cresciuti dello 0,8% su base annua (+0,4% a giugno). Più in dettaglio, i prestiti alle famiglie sono aumentati del 2,5% (+2,4% nel mese precedente), viceversa quelli alle società non finanziarie sono diminuiti dello 0,4% (-0,7% nel mese precedente).

I tassi di interesse sui mutui sono scesi al 2,09% da 2,17% precedente, mentre i tassi sul credito al consumo si sono attestati all’8,28%. I tassi di interesse sui prestiti alle società non finanziarie sono risultati pari all’1,37% dall’1,35% precedente.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *