Dieselgate: nuova pesante condanna per Volkswagen, stavolta in Australia Dieselgate: nuova pesante condanna per Volkswagen, stavolta in Australia

Dieselgate: nuova pesante condanna per Volkswagen, stavolta in Australia

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 19 settembre 2019 redazione 0

Pensavate che il Dieselgate fosse ormai stato archiviato? Vi sbagliate, e di grosso: se infatti se ne parla indubbiamente molto meno, le cause legali... Dieselgate: nuova pesante condanna per Volkswagen, stavolta in Australia

Pensavate che il Dieselgate fosse ormai stato archiviato?

Vi sbagliate, e di grosso: se infatti se ne parla indubbiamente molto meno, le cause legali intentate in tutto il mondo vanno avanti celermente e proprio in queste ore è arrivata una nuova, pesantissima, condanna pecuniaria per Volkswagen.

Se il colosso ha già pagato, dal 2015 ad oggi, più di 30 miliardi di dollari in sanzioni e risarcimenti, le condanne continuano a fioccare.

L’azienda automobilistica tedesca stavolta ha accettato di pagare tra gli 87 e i 127 milioni di dollari australiani (tra i 54 e i 79 milioni di euro) nell’ambito di una causa collettiva avviata in Australia e legata proprio allo scandalo del 2015 dei motori diesel modificati per farli risultare meno inquinanti di quanto in realtà fossero.

L’accordo non è stato ancora approvato dalla Corte federale di Sydney, ma la cifra finale non dovrebbe discostarsi molto da quella proposta da Volkswagen e accettata dagli avvocati dei querelanti.

Volkswagen ha inoltre annunciato di aver chiuso un altro accordo con l’Australian Competition and Consumer Commission, di cui però per il momento non si hanno ulteriori. In un comunicato Volkswagen ha spiegato di interpretare questi accordi come un ulteriore passo in avanti per lasciarsi il caso dieselgate alle spalle.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *