Whirlpool ha deciso di chiudere definitivamente lo stabilimento di Napoli Whirlpool ha deciso di chiudere definitivamente lo stabilimento di Napoli

Whirlpool ha deciso di chiudere definitivamente lo stabilimento di Napoli

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 17 ottobre 2019 bizup 0

Tante promesse sono state fatte, assieme a tanti proclami e slogan che si sono persi nel vento. Gli operati stanno scioperando da settimane, e... Whirlpool ha deciso di chiudere definitivamente lo stabilimento di Napoli

Tante promesse sono state fatte, assieme a tanti proclami e slogan che si sono persi nel vento.

Gli operati stanno scioperando da settimane, e sono arrivati persino a bloccare l’autostrada, ma a quanto pare non servirà a nulla: la Whirlpool ha deciso di chiudere definitivamente lo stabilimento di Napoli.

Nello specifico, l’azienda dopo l’incontro con il governo annuncia che chiuderà lo stabilimento di Napoli dal 1° novembre.

“Whirlpool Emea prende atto con grande rammarico della mancata disponibilità da parte del Governo a discutere il progetto di riconversione del sito. Tale progetto, come più volte sottolineato, rappresenterebbe l’unica soluzione in grado di garantire la salvaguardia occupazionale e la sostenibilità nel lungo periodo dello stabilimento di Napoli”. Così in una nota il gruppo Whirlpool Italia commenta l’incontro con il premier Giuseppe Conte oggi a palazzo Chigi sulla cessione dello stabilimento di Napoli.

“Vista l’impossibilità di una discussione sul merito del progetto di riconversione e i mesi di incontri che non hanno portato ad alcun progresso nella negoziazione – si legge – l’azienda, come comunicato durante la riunione a Palazzo Chigi, si trova costretta a procedere alla cessazione dell’attività produttiva, con decorrenza 1 novembre 2019”.

Quello con i vertici di Whirlpool a Palazzo Chigi “è stato un incontro non positivo, nonostante la massima disponibilità del governo a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per continuare la produzione sul sito di Napoli non c’è stata nessuna apertura da parte di Whirlpool”, ha fatto sapere il ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli.

L’azienda “continua a proporre come unica soluzione una cessione del ramo d’azienda sostanzialmente verso l’ignoto”, ha aggiunto.

“Posso assicurare ai lavoratori massima attenzione a seguire questa vertenza”, ha invece detto il premier Giuseppe Conte. “C’è la massima attenzione – ha aggiunto il premier – da parte mia, da parte del ministro Patuanelli, quindi dell’intero governo a seguire questa vertenza”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *