Netflix, crescono gli utili ma non gli abbonati Netflix, crescono gli utili ma non gli abbonati

Netflix, crescono gli utili ma non gli abbonati

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 18 ottobre 2019 bizup 0

La piattaforma di streaming più famosa del globo continua a macinare successi: ingenti e lungimiranti investimenti ne hanno consolidato la posizione sul mercato, dando... Netflix, crescono gli utili ma non gli abbonati

La piattaforma di streaming più famosa del globo continua a macinare successi: ingenti e lungimiranti investimenti ne hanno consolidato la posizione sul mercato, dando vita ad un colosso che al momento non ha rivali, ma che comunque a quanto pare non riesce ad ampliare più la clientela, o comunque non più come in passato.

A dirlo gli ultimi dati trimestrali: c’è stato infatti un aumento del numero degli abbonati minore del previsto (517mila effettivi contro gli 802mila previsti) che non è stato compensato dall’aumento degli abbonati all’estero maggiore del previsto (6,26 milioni contro i 6,05 previsti). Nel precedente trimestre negli Stati Uniti il numero degli abbonati era diminuito: non era mai successo prima.

Segnali di crisi? Non necessariamente, dato che in generale profitti e ricavi sorridono eccome. L’utile di Netflix nel terzo trimestre è salito a 665 milioni di dollari rispetto ai 403 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, mentre i ricavi sono saliti del 31% a 5,25 miliardi di dollari.

Tutto però potrebbe cambiare nel prossimo futuro, ed in special modo a partire dal prossimo trimestre, quando si potrà apprezzare come il debutto di nuove piattaforme concorrenti sarà in grado di influenzare il business di Netflix. Il riferimento è naturalmente a Disney+ e Apple TV+, entrambe al debutto entro qualche settimane.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *