Renault rivede al ribasso le previsioni 2019 Renault rivede al ribasso le previsioni 2019

Renault rivede al ribasso le previsioni 2019

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 21 ottobre 2019 bizup 0

Il mercato delle auto nel suo complesso non sta certamente brillando negli ultimi mesi, e a pagarne lo scotto sono tutti i marchi, nessuno... Renault rivede al ribasso le previsioni 2019

Il mercato delle auto nel suo complesso non sta certamente brillando negli ultimi mesi, e a pagarne lo scotto sono tutti i marchi, nessuno escluso.

In questo momento, ad accusare particolarmente, è però Renault: la Casa francese, “a causa di un ambiente economico meno favorevole del previsto e in un contesto normativo che richiede costi sempre crescenti”, ha infatti rivisto le prospettive sui ricavi annuali per la seconda volta nel giro di circa tre mesi.

A luglio i vertici aziendali hanno rivisto la stima sul fatturato da “in crescita” a “stabile” rispetto ai 57,42 miliardi del 2018, mentre ora lo vedono in flessione di un tasso percentuale tra il 3 e il 4%.

La revisione riguarda anche la redditività per colpa della debolezza di alcuni mercati come la Turchia e l’Argentina: il margine operativo dovrebbe infatti attestarsi intorno al 5%, contro la precedente prospettiva fissata al 6% circa.

Clotilde Delbos, ceo ad interim di Renault dopo la recente uscita di Thierry Bollorè, in un messaggio ai dipendenti ha poi annunciato fra l’altro che ci sono da rivedere le strategie del piano che era stato concepito da Ghosn.

“Dobbiamo fare delle scelte, – ha affermato il nuovo CEO di Renault – dobbiamo rivedere il piano industriale. Sfortunatamente la situazione non è migliorata durante l’estate e per questo è necessario rimettere in pista Renault.”

Renault non è comunque la prima grande casa automobilista a dovere rivedere le stime. È già successo, quest’anno, a Daimler e a Bmw. A?inizio 2019 anche Fiat Chrysler ha rivisto al ribasso le previsioni.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *