Tasse, novembre sarà un mese nero per le scadenze Tasse, novembre sarà un mese nero per le scadenze

Tasse, novembre sarà un mese nero per le scadenze

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 6 novembre 2019 redazione 0

Siamo appena entrati nel mese di novembre, e per tanti inizia già il conto alla rovescia per le festività natalizie: le prossime settimane voleranno... Tasse, novembre sarà un mese nero per le scadenze

Siamo appena entrati nel mese di novembre, e per tanti inizia già il conto alla rovescia per le festività natalizie: le prossime settimane voleranno e ci ritroveremo a dover addobbare l’albero e magari a prenotare qualche viaggetto da fare a cavallo delle festività.

Ma purtroppo prima dovremo fare i conti non tutte le incombenze fiscali: novembre sarà infatti un mese nero per quanto riguarda il cuneo fiscale, che per alcuni sarà addirittura insostenibile.

Entro il 30 si dovranno infatti pagare gli acconti Ires, Irpef e Irap; le addizionali regionale e comunale Irpef e l’Iva dei contribuenti mensili e trimestrali.

Secondo l’analisi dell’Ufficio Studi CGIA di Mestre, nei 30 giorni di novembre nelle casse dell’erario entreranno quindi ben 55 miliardi di euro.

Una media di 1,8 miliardi di euro ogni giorno, sabati, domeniche e festivi inclusi. Un vero e proprio “mese delle tasse”, nel quale tutti saranno chiamati a versare il loro “obolo”: dipendenti, professionisti, autonomi, PMI e grandi aziende.

L’IVA sarà l’imposta più onerosa garantendo 15 miliardi di incasso per l’Erario, al secondo posto troviamo l’acconto IRES delle società di capitali, che garantisce un introito di 13,3 miliardi di euro, mentre il podio viene chiuso dalle ritenute su lavoro dipendente, che valgono 11,9 miliardi di euro totali.

Non saranno pochi gli imprenditori, soprattutto quelli di piccola dimensione, che per onorare queste scadenze si troveranno in difficoltà.

Secondo gli ultimi dati presentati nelle settimane scorse dalla Banca Mondiale, solo la Francia (60,7) presenta un carico fiscale sulle imprese (in percentuale sui profitti commerciali) superiore al dato italiano (59,1). E oltre ad avere la pressione fiscale sulle imprese tra le più elevate d’Europa, siamo il Paese, assieme al Portogallo, dove pagare le tasse è più difficile.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *