Huawei potrebbe non dover dire addio ad Android Huawei potrebbe non dover dire addio ad Android

Huawei potrebbe non dover dire addio ad Android

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 7 novembre 2019 redazione 0

Da mesi ormai Huawei è alle prese con una grana a dir poco difficile da disinnescare: Donald Trump ha infatti dichiarato guerra al colosso... Huawei potrebbe non dover dire addio ad Android

Da mesi ormai Huawei è alle prese con una grana a dir poco difficile da disinnescare: Donald Trump ha infatti dichiarato guerra al colosso cinese, inserendolo nella lista nera che contiene i nominativi di coloro con cui le aziende americane non possono avere rapporti commerciali.

Un ban che potrebbe costare carissimo, se si considera che sugli smartphone Huawei  gira” il sistema operativo Android, di proprietà di Google.

Certo il colosso cinese ha da subito iniziato a lavorare a un proprio sistema, ma non è una possibilità imminente, dato che ci vorranno anni per portarlo a termine.

Cosa fare allora?

La risposta potrebbe essere anche “niente”, perché a quanto pare il presidente americano potrebbe decidere di fare un passo indietro.

Nonostante la guerra commerciale non abbia ancora raggiunto un accordo definitivo, il governo USA si accingerebbe infatti, secondo le ultime indiscrezioni, a concedere una serie di autorizzazioni ad alcune tra le più importanti aziende statunitensi in modo da riattivare le attività con Huawei.

In un’intervista a Bloomberg, il segretario al commercio USA, Wilbur Ross, ha aperto in modo chiaro alla possibilità che i rapporti commerciali fra Huawei e le aziende americane possano ripartire «molto presto», confermando che Washington ha ricevuto 260 richieste di licenza in queste settimane.

Il presidente Usa da tempo associa Huawei al governo di Pechino, muovendo accuse di spionaggio, ma a quanto pare a perderci non sarebbe solo il colosso cinese ma anche molte aziende americane, e quindi ci si sta probabilmente rendendo conto che forse il gioco non vale la candela.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *