Daimler dovrà continuare con i tagli al personale Daimler dovrà continuare con i tagli al personale

Daimler dovrà continuare con i tagli al personale

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 2 dicembre 2019 redazione 0

Purtroppo questo non è un bel periodo per il mercato delle auto nel suo complesso, e indistintamente tutti i colossi hanno dovuto accusare il... Daimler dovrà continuare con i tagli al personale

Purtroppo questo non è un bel periodo per il mercato delle auto nel suo complesso, e indistintamente tutti i colossi hanno dovuto accusare il colpo, cercando di reagire nel miglior modo possibile.

A pesare gli scandali sulle emissioni truccate e le conseguenti multe milionarie, ma anche un consistente calo delle vendite, tanto che decine di filiali e fabbriche sono state chiuse e migliaia di lavoratori sono rimasti a casa.

E per Daimler il peggio purtroppo non è ancora alle spalle:  la casa automobilistica di Stoccarda punta infatti a ridurre l’organico di 10mila posti nei prossimi due anni per finanziare la transizione elettrica.

Una parte dei tagli avverrà tramite mancate sostituzioni, un’altra parte grazie a prepensionamenti e uscite volontarie.  Ai dipendenti sarà anche proposta la possibilità di lavorare meno ore, mentre saranno limitati il ricorso ai contratti temporanei e la concessione delle 40 ore settimanali lavorative (in Germania vige il regime delle 35 ore, ma i lavoratori possono chiedere di aumentarle). Nessuna modifica sarà apportata all’attuale contratto di lavoro collettivo (che prevede un aumento dei salari a partire dall’anno prossimo) e non è previsto alcun licenziamento forzato.

Daimler aveva già annunciato che un decimo dei manager sarebbero stati licenziati, ma le nuove misure riguarderanno migliaia di posizioni amministrative. La compagnia ha annunciato che saranno tagliati costi per 1,4 miliardi di euro. Secondo gli ultimi dati non saranno coinvolti gli addetti alla catena di montaggio.

L’annuncio segue di pochi giorni la decisione di Audi di tagliare 9.500 posti di lavoro in cinque anni e di ridurre la produzione in due stabilimenti.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *