Safilo, brutte notizie per gli operai italiani Safilo, brutte notizie per gli operai italiani

Safilo, brutte notizie per gli operai italiani

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 12 dicembre 2019 redazione 0

Purtroppo negli ultimi tempi sono moltissimi i colossi, operanti anche in ambito internazionale, che stanno soffrendo una congiuntura economica negativa da cui non riescono... Safilo, brutte notizie per gli operai italiani

Purtroppo negli ultimi tempi sono moltissimi i colossi, operanti anche in ambito internazionale, che stanno soffrendo una congiuntura economica negativa da cui non riescono ad alzarsi, se non a spese dei dipendenti, con tagli a dir poco consistenti.

Oggi è la volta di Safilo:  l’azienda ha presentato il nuovo piano industriale di 5 anni (fino al 2024) che  prevede circa settecento esuberi, in Italia, già l’anno prossimo, il 2020, e la chiusura di uno stabilimento.

Eppure solo pochi giorni l’azienda padovana, tra i leader mondiali nel design, produzione e distribuzione di occhiali, ha rilevato il 70% di Blenders Eyewear, marchio californiano creato nel 2011 da un surfista trentenne di San Diego, Chase Fischer, un marchio oggi molto diffuso tra Millenials e Z Generation.

Eppure gli investimenti non bastano, e soprattutto la perdita delle licenze del lusso con Lvmh, si legge in una nota, ha reso «necessario» avviare «un piano di riorganizzazione e ristrutturazione industriale, che risponda prontamente al nuovo scenario produttivo».

Safilo “ha aperto un tavolo negoziale” con i sindacati allo scopo di “individuare tutti gli ammortizzatori sociali disponibili per limitare gli impatti sulle persone coinvolte”. Dei 700 esuberi totali, 400 riguarderanno lo stabilimento di Longarone, a quanto si apprende da fonti sindacali.

In pratica, l’azienda manda a casa quasi un dipendente su 4 sul totale dei 2600 dipendenti.

In generale, il piano industriale del gruppo prevede vendite nette “intorno a 1 miliardo di euro nel 2024, con un tasso medio annuo di crescita nei cinque anni tra l’1% e il 2%” con un margine operativo lordo (Ebitda rettificato) “tra il 9% e l’11% delle vendite nel 2024”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *