Deutsche Bank, prime buone notizie a seguito della ristrutturazione Deutsche Bank, prime buone notizie a seguito della ristrutturazione

Deutsche Bank, prime buone notizie a seguito della ristrutturazione

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 13 dicembre 2019 redazione 0

Gli ultimi mesi sono stati a dir poco difficili per Deutsche Bank: senza voler tener conto della faida interna tra soci e presidente, solo... Deutsche Bank, prime buone notizie a seguito della ristrutturazione

Gli ultimi mesi sono stati a dir poco difficili per Deutsche Bank: senza voler tener conto della faida interna tra soci e presidente, solo nel periodo compreso tra luglio e settembre, la grande banca teutonica ha perso 942 milioni di euro a fronte di un utile netto di 130 milioni relativo allo stesso lasso di tempo dell’anno precedente. Non è finita qui: nel terzo trimestre i ricavi sono calati del 15%, fino a toccare la soglia dei 5,3 miliardi.

Una situazione critica, eppure si comincia a vedere uno spiraglio.

Proprio in queste ore si iniziano infatti a raccogliere i primi frutti dell’ambizioso piano di rilancio e di ristrutturazione lanciato lo scorso luglio: la Bce ha abbassato il requisito del capitale prudenziale CET1 dall’11,84% all’11,59%. La ristrutturazione, secondo DB, finora quest’anno ha centrato gli obiettivi di riduzione delle attività più rischiose e meno remunerative, di taglio dei costi e un modello di business più focalizzato sulle aree più redditizie.

Il taglio è stato fatto integralmente sulla componente del requisito del Pillar2, sceso dal 2,75% al 2,50% dal gennaio 2020.

“Negli ultimi mesi abbiamo realizzato progressi significativi in ogni aspetto della nostra trasformazione strategica. Siamo in linea con il piano e addirittura in anticipo in alcune aree”, sottolinea il ceo, Christian Sewing.

Deutsche Bank ribadisce l’obiettivo di un Rote all’8% nel 2022 anche se il management riconosce che è diventato più ambizioso a causa di fattori esterni, in particolare per gli sviluppi sui tassi di interesse nell’area euro.

La banca ha quindi annunciato che chiuderà l’anno in corso con un coefficiente Cet1 sopra il 13% e conferma l’obiettivo di mantenere il parametro sempre almeno al 12,5% nel corso dell’intero processo di trasformazione dell’istituto in corso. Deutsche conferma inoltre i target di costi per il 2019, il 2020 e il 2022, rispettivamente a 21,5, 19,5 e 17 miliardi.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *