Microsoft contro i pedofili lancia Project Artemis Microsoft contro i pedofili lancia Project Artemis

Microsoft contro i pedofili lancia Project Artemis

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 15 gennaio 2020 redazione 0

Tra i reati più aberranti ci sono senza dubbio la pedofilia e la pedopornografia, pratiche che non si riesce a debellare, ma che anzi... Microsoft contro i pedofili lancia Project Artemis

Tra i reati più aberranti ci sono senza dubbio la pedofilia e la pedopornografia, pratiche che non si riesce a debellare, ma che anzi hanno trovato nuova linfa dai social e dalle tecnologie elettroniche in generale.

Attraverso le varie piattaforme per i pedofili è diventato fin troppo semplice adescare minori, e tutti i controlli sembrano non essere sufficienti.

Ma Microsoft ha deciso di scendere in campo: Project Artemis è il nome in codice attribuito da Microsoft a un nuovo strumento confezionato appositamente per la tutela dei bambini.

La nuova tecnologia può individuare automaticamente i predatori sessuali che cercano di adescare minori nelle chat, ad esempio quelle delle app di messaging associate ai videogiochi.

Il programma, che si basa su alcune ‘espressioni chiave’ che ricorrono nel linguaggio dei molestatori, sarà a disposizione di tutte le compagnie che ne faranno richiesta a partire dalle scorse ore, ha annunciato la stessa Microsoft in un post sul proprio blog.

Più nello specifico, il sistema scansiona automaticamente lo storico di numerose chat andando ad analizzare le possibili minacce. Quando rileva dei pattern di comportamento e interazione che possano coincidere con l’azione di un predatore sessuale, avvisa gli amministratori che possono dunque decidere di far intervenire un moderatore per controllare le chat.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *