Banca Popolare di Bari ora pensa a una newco Banca Popolare di Bari ora pensa a una newco

Banca Popolare di Bari ora pensa a una newco

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 27 gennaio 2020 redazione 0

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di parlare approfonditamente della situazione della Banca Popolare di Bari che, ad onor del vero, solo grazie all’ennesimo... Banca Popolare di Bari ora pensa a una newco

Negli ultimi mesi abbiamo avuto modo di parlare approfonditamente della situazione della Banca Popolare di Bari che, ad onor del vero, solo grazie all’ennesimo salvataggio di stato è riuscita a scongiurare il fallimento.

E se il peggio non è ancora alle spalle, ora si comincia a pensare alle possibili alleanze per consolidare la sua posizione e riuscire a farla riemergere o, quantomeno, rimanere in piedi in un settore che già di suo sta soffrendo non poco.

Nello specifico si sta pesando a un soggetto nuovo, a capitale misto pubblico-privato, che raccolga sotto di sé non solo la Popolare di Bari ma anche altri istituti di credito di piccole dimensioni del Sud. L’ipotesi, prevista dal decreto in fase di conversione in Parlamento, si sta delineando in questi giorni per dare vita a un polo bancario in grado di stare da solo sul mercato e prevenire le crisi degli istituti minori.

La newco, secondo ipotesi, potrebbe avere vertici autonomi specializzati nella guida di banche commerciali aprendosi a fusioni con altri gruppi. Fra i nomi più papabili ci sarebbero la Banca Agricola Popolare di Ragusa, la Popolare Sant’Angelo e la Popolare Vesuviana.

L’aggregazione sarebbe agevolata da due fattori: il decreto della scorsa estate che prevede facilitazioni fiscali per le imprese che si fondono nel Mezzogiorno e la presenza dello Stato nel capitale.

«Vogliamo anche i privati» ha comunque assicurato il titolare del Mef, Roberto Gualtieri, spiegando che in questa ottica le risorse pubbliche potrebbero essere utilizzate solo in parte.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *