Contanti? Attenzione a non incorrere in pesanti multe Contanti? Attenzione a non incorrere in pesanti multe

Contanti? Attenzione a non incorrere in pesanti multe

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 28 gennaio 2020 redazione 0

  Da mesi ormai il governo sta cercando in tutti i modi di disincentivare l’uso del denaro contante, attraverso dei bonus per chi usa... Contanti? Attenzione a non incorrere in pesanti multe

 

Da mesi ormai il governo sta cercando in tutti i modi di disincentivare l’uso del denaro contante, attraverso dei bonus per chi usa carte di credito e di debito, ma anche con una legislazione sempre più rigida, mirata a mettere tetti più bassi all’uso del contante.

Per i pochi che ancora non lo sapessero, dal 1° luglio 2020 il tetto al contante verrà abbassato a 2.000 euro, per scendere fino a 1.000 euro dal 2022.

Lo stabilisce il Decreto fiscale collegato alla manovra di Bilancio, che limita l’uso del cash a favore della tracciabilità dei pagamenti, con finalità antiriciclaggio e di rafforzamento degli strumenti antievasione.

Oltre tale soglia l’uso del denaro contante sarà vietato e dunque le operazioni di pagamento andranno effettuate usando altri strumenti, ad esempio il bonifico bancario o le carte elettroniche.

E col nuovo tetto non si scherza: per i trasgressori che violino i limiti inerenti l’uso del contante e dei titoli al portatore scatterà una sanzione amministrativa pecuniaria da 3.000 euro a 50.000 euro.

Il tetto massimo vale anche per donazioni e prestiti, anche tra parenti. Rimane inoltre in vigore una norma che dallo scorso 1° luglio 2018 vieta il pagamento degli stipendi in contanti, per cui chi ha un contratto di lavoro subordinato, un contratto di collaborazione o chi lavora in una cooperativa dovrà essere pagato attraverso procedura tracciabile.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *