Usa vs Huawei, lo scontro continua con nuove pesanti accuse Usa vs Huawei, lo scontro continua con nuove pesanti accuse

Usa vs Huawei, lo scontro continua con nuove pesanti accuse

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 14 febbraio 2020 redazione 0

Da molti mesi, ormai, la guerra tra Usa e Huawei si è fatta più serrata che mai e, anche se sono state concesse un... Usa vs Huawei, lo scontro continua con nuove pesanti accuse

Da molti mesi, ormai, la guerra tra Usa e Huawei si è fatta più serrata che mai e, anche se sono state concesse un paio di proroghe al ban comminato al colosso cinese, la tensione è sempre alle stelle.

Ed in queste ore le accuse si fanno ancora più precise e circostanziali: secondo quanto riferisce il Wall Street Journal, citando ufficiali del governo USA, Huawei avrebbe implementato nei propri dispositivi di rete una backdoor con la quale poter accedere segretamente alle informazioni, strumento che sarebbe stato integrato da oltre 10 anni negli apparti di rete con il fine di fornire informazioni alle forze dell’ordine qualora necessario.

Ad onor del vero, le backdoor per le forze dell’ordine nelle apparecchiature di rete sono richieste dalla legge in molti Paesi, USA inclusi, ma sempre per legge, i costruttori devono assicurarsi che nemmeno loro stessi siano in grado di accedervi.

E proprio su questo Huawei avrebbe “giocato”, continuando a tenersi in connessione con i dispositivi creati e rilasciati sul mercato.

Secondo la ricostruzione del WSJ, le scoperte del governo americano sarebbero state mantenute “altamente segrete” fino alla fine del 2019, quando alcuni dettagli sulle operazioni di Huawei sarebbero state mostrate ad alti ufficiali inglesi e tedeschi.

L’azienda cinese naturalmente ha respinto le accuse e un portavoce ha dichiarato: “Non abbiamo mai e non faremo mai niente che possa compromettere o mettere in pericolo la sicurezza delle reti e dei dati dei nostri clienti”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *