Esselunga, ecco quanto vale l’eredità di Bernardo Caprotti Esselunga, ecco quanto vale l’eredità di Bernardo Caprotti

Esselunga, ecco quanto vale l’eredità di Bernardo Caprotti

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 23 marzo 2020 redazione 0

In praticamente tutte le famiglie c’è qualche “questione” ereditaria da risolvere, qualche diatriba più o meno violenta per mettere le mani su quanto lasciato... Esselunga, ecco quanto vale l’eredità di Bernardo Caprotti

In praticamente tutte le famiglie c’è qualche “questione” ereditaria da risolvere, qualche diatriba più o meno violenta per mettere le mani su quanto lasciato dal de cuius.

E, di solito, in ballo c’è qualche proprietà e qualche conto che non supera qualche migliaia di euro, figuriamoci quando in ballo ci sono proprietà milionarie e miliardarie.

Proprio in queste ore si è conclusa una delle “saghe” più chiacchierate degli ultimi anni: l‘eredità di Bernardo Caprotti, patron di Esselunga, per i figli Giuseppe e Violetta, vale 1,8 miliardi di euro.

È questo il valore deciso dall’arbitrato portato avanti in questi mesi per procedere a una stima del colosso della GDO, che ha infine valutato l’intero gruppo dei supermercati per una cifra pari a 6,1 miliardi di euro.

Si è conclusa così, secondo quanto riferisce l’ANSA, la procedura per determinare il valore di Supermarkets Italiani, che detiene il 100% della catena di supermercati, e mette fine alla controversia fra gli eredi di Bernardo Caprotti, con l’acquisto da parte della moglie Giuliana Albera e della figlia Marina, socie al 70%, del 30% dai due figli di primo letto del fondatore.

Per reperire i fondi necessari all’acquisto del 30% si ricorrerà a un finanziamento da 1,3 miliardi, un conferimento da 535 milioni e una fusione tra la società operativa Esselunga e la controllante Supermarket Italiani.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *