Coldiretti condanna la corsa pazza alla spesa Coldiretti condanna la corsa pazza alla spesa

Coldiretti condanna la corsa pazza alla spesa

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 24 marzo 2020 redazione 0

In questi giorni vi sarà senza dubbio capitato di dover uscire per la spesa, e vi sarete tutti trovati nella stessa situazione: file enormi... Coldiretti condanna la corsa pazza alla spesa

In questi giorni vi sarà senza dubbio capitato di dover uscire per la spesa, e vi sarete tutti trovati nella stessa situazione: file enormi dinanzi a negozi di alimentari, grandi e piccoli, in alcuni casi formate anche da decine quando non centinaia di persone.

Eppure non c’è stato nessun contingentamento, nessuna chiusura anticipata, nessuna limitazione che in qualche modo potesse giustificare un tal fenomeno.

E, anche nel suo ultimo discorso pubblico alla nazione, il premier Conte lo ha ribadito: supermercati e farmacie resteranno aperte, inutile correre a fare scorte, neppure fossimo in vista di una guerra nucleare.

E l’ennesimo appello è arrivato anche dalla Coldiretti, che ci tiene a far sapere: “Con le crescenti difficoltà alle frontiere tra Paesi, l’approvvigionamento alimentare degli italiani nei supermercati è assicurato dall’agricoltura nazionale che si classifica al primo posto a livello comunitario per numero di imprese e valore aggiunto grazie ai primati produttivi,  dal grano duro per la pasta al riso, dal vino a molti prodotti ortofrutticoli ma anche per la leadership nei prodotti di qualità come salumi e formaggi”.

Inutile ed irresponsabile quindi correre ad accaparrarsi scorte che poi magari neppure verranno completamente utilizzate.

Secondo l’indagine Coldiretti/Ixè, 4 italiani su 10 hanno fatto scorte per il timore ingiustificato di non trovali più disponibili sugli scaffali. Nelle dispense sono stati accumulati soprattutto nell’ordine, pasta, riso e cereali (26%), poi latte, formaggi, frutta e verdura (17%), quindi prodotti in scatola (15%), carne e pesce (14%), salumi e insaccati (7%) e vino e birra (5%).

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *