Cresce l’attesa per il “decreto aprile” Cresce l’attesa per il “decreto aprile”

Cresce l’attesa per il “decreto aprile”

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 4 maggio 2020 redazione 0

Da giorni il governo sta lavorando al cosiddetto “decreto aprile”, un nuovo decreto contenente nuove misure economiche per aiutare famiglie ed imprese a superare... Cresce l’attesa per il “decreto aprile”

Da giorni il governo sta lavorando al cosiddetto “decreto aprile”, un nuovo decreto contenente nuove misure economiche per aiutare famiglie ed imprese a superare l’emergenza legata al Coronavirus.

Nonostante i lavori non si siano mai fermati tra maggioranza ed opposizioni non si è riusciti a raggiungere un accordo, tanto che il decreto “aprile” è ormai già diventato decreto “maggio” e verrà nuovamente discuso nel corso di questa settimana.

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ne ha infatti prefigurato il varo entro la settimana, anche per attendere le indicazioni europee sugli aiuti di Stato, propedeutiche alle regole di ingaggio di Cassa depositi e prestiti nel sostegno al capitale delle imprese in difficoltà. Temporanee nazionalizzazioni per le quali sarebbero pronti fino a 50 miliardi.

Ma cosa è plausibile aspettarci?

Innanzitutto un’ulteriore proroga dell blocco dei licenziamenti di altri tre mesi. Il blocco riguarda i licenziamenti collettivi e quelli individuali per motivo economico.

Sarà inoltre istituito il reddito d’emergenza per tre mensilità, a partire da maggio, per i nuclei familiari con un importo che va da 400 euro mensili per un single, crescente in base al numero di componenti, fino a 800 euro mensili.

Saranno quattro le condizioni, cumulativamente richieste, per poter accedere al Rem: al momento della presentazione della domanda bisogna avere la residenza in Italia, un valore del reddito familiare pari a 400 euro mensili (per un single, l’ importo cresce in base al numero componenti fino a 800 euro per una famiglia), un valore del patrimonio mobiliare nel 2019 inferiore a 10mila euro per un single (accresciuto di 5mila euro per ogni componente fino a 20mila euro), e un Isee inferiore a 15mila euro.

In arrivo anche un’indennità per lavoratori domestici per i mesi di aprile e maggio, a condizione che non siano conviventi col datore di lavoro e vi sia una comprovata riduzione di almeno il 25% dell’orario di lavoro. Infine verrà previsto l’allungamento di altre 9 settimane della cassa integrazione, ordinaria e in deroga.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *