Dieselgate, multa salata per il Ceo Diess Dieselgate, multa salata per il Ceo Diess

Dieselgate, multa salata per il Ceo Diess

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 22 maggio 2020 redazione 0

Volkswagen sta combattendo con le unghie e con i denti per togliersi di dosso l’onta lasciatagli dal dieselgate, lo scandalo sulle emissioni truccate che... Dieselgate, multa salata per il Ceo Diess

Volkswagen sta combattendo con le unghie e con i denti per togliersi di dosso l’onta lasciatagli dal dieselgate, lo scandalo sulle emissioni truccate che ha quasi affossato il colosso tedesco.

Molti procedimenti giudiziali ed extragiudiziali sono già stati chiusi, quasi tutti attraverso il pagamento di salate sanzioni, mentre altri sono ancora in corso di definizione.

Proprio in queste ore la Volkswagen ha accettato di pagare 9 milioni di euro nel quadro di un accordo di patteggiamento raggiunto con il tribunale di Braunschweig per chiudere un procedimento giudiziario contro i suoi attuali vertici: l’amministratore delegato, Herbert Diess, e il presidente del consiglio di sorveglianza, Hans Dieter Pötsch.

I due erano stati accusati lo scorso settembre di non aver informato a tempo debito gli investitori sulle conseguenze dello scandalo sulle emissioni dei gas di scarico negli Usa, nell’autunno del 2015.

In particolare, i dirigenti erano stati “accusati di aver deliberatamente, e contrariamente alle loro responsabilità legali, informato troppo tardi il mercato dei capitali in merito ai rilevanti obblighi legati ai pagamenti miliardari risultanti dalla scoperta del cosiddetto ‘scandalo del diesel'” influenzando di conseguenza il normale andamento del titolo in Borsa.

Il Ceo e il presidente del Consiglio di sorveglianza saranno quindi tenuti a pagare rispettivamente 4,5 milioni di euro ciascuno, precisa Handelsblatt.

Ricordiamo che il “dieselgate” è già costato alla Casa tedesca più di 30 miliardi di euro, e da allora l’azienda sta cercando di migliorare la propria immagine con le auto elettriche.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *