Fca, a Mirafiori si continua ad investire sulla mobilità elettrica Fca, a Mirafiori si continua ad investire sulla mobilità elettrica

Fca, a Mirafiori si continua ad investire sulla mobilità elettrica

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 22 maggio 2020 redazione 0

È proprio nei periodi di più grande crisi che c’è maggiore necessità di reinventarsi, per riuscire a lasciarsi il peggio alle spalle e rimanere... Fca, a Mirafiori si continua ad investire sulla mobilità elettrica

È proprio nei periodi di più grande crisi che c’è maggiore necessità di reinventarsi, per riuscire a lasciarsi il peggio alle spalle e rimanere a galla.

E, quindi, mai momento sembra più appropriato di questo per continuare a spingere in una direzione già ampiamente intrapresa negli ultimi anni: la mobilità elettrica.

Proprio in questi giorni Fca ha quindi annunciato di aver iniziato i lavori che permetteranno di sperimentare la tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G) assieme a ENGIE presso lo stabilimento di Mirafiori.

Si tratta del primo passo del progetto annunciato nel corso dello scorso mese di settembre assieme a Terna per iniziare a testare l’interazione delle vetture elettriche con la rete grazie a una infrastruttura di ricarica “intelligente”.

In soldoni: le auto potranno non solo ricaricarsi ma anche cedere elettricità alla rete per stabilizzarla, quando non utilizzate.

Le batterie dei veicoli hanno, infatti, la capacità di immagazzinare energia e, grazie all’infrastruttura V2G, di restituirla alla rete quando ne ha maggior bisogno, rappresentando, dunque, un’opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture, a vantaggio degli automobilisti, e una concreta possibilità per contribuire a un sistema elettrico più sostenibile.

I lavori interessano un’area di circa 3 mila metri quadrati con 450 metri di trincee già realizzate e pronte a ospitare oltre 10 chilometri di cavi, necessari per interconnettere la rete elettrica a 64 punti di ricarica bidirezionali del tipo Fast con una potenza sino a 50 kW.

La prima parte del progetto prevede l’installazione di 32 colonnine V2G in grado di connettere 64 veicoli elettrici e sarà inaugurata in luglio. Entro la fine del 2021 l’infrastruttura sarà estesa per consentire l’interconnessione fino a 700 veicoli elettrici.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *