Milano, scoperto giro di tangenti per gli appalti della metro Milano, scoperto giro di tangenti per gli appalti della metro

Milano, scoperto giro di tangenti per gli appalti della metro

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 26 giugno 2020 redazione 0

Ci sono ben poche piaghe pervasive e difficili da eradicare come quella della corruzione, soprattutto in quei settori delicati come gli appalti pubblici, dove... Milano, scoperto giro di tangenti per gli appalti della metro

Ci sono ben poche piaghe pervasive e difficili da eradicare come quella della corruzione, soprattutto in quei settori delicati come gli appalti pubblici, dove in gioco ci sono affidamenti milionari.

Le regole di trasparenza sono rigide, ma evidentemente non bastano, come ci racconta la bruttissima storia che in queste ore viene da Milano.

Stavolta a finire nella bufera sono alcuni dirigenti dell’Atm, l’azienda di trasporto pubblico: ben 12 persone sono infatti finite in manette per presunte tangenti sugli appalti per le forniture della metropolitana.

Tra gli altri, Paolo Bellini, in Atm da 24 anni e responsabile degli impianti di automazione della metro milanese, che avrebbe messo a punto un metodo raffinato per deviare i soldi degli appalti pubblici, truccare le gare e prendersi la sua fetta mensile dagli imprenditori.

Lo hanno chiamato “metodo Bellini”: una torta di soldi pubblici per 150 milioni di euro da spartire tra 8 società e una trentina di persone, di cui 12 ora sono in cella e una ai domiciliari.

Secondo le indagini, il “metodo” del dirigente Bellini consisteva “nell’offrire alle imprese interessate a partecipare alle gare” dell’Atm la sua “consulenza”, fornendo anche “informazioni privilegiate, trafugate dalla stazione appaltante”, ha spiegato il procuratore Francesco Greco. Alle imprese sarebbe anche stata garantita la “possibilità di sopralluoghi riservati e perfino la supervisione e correzione delle bozze di offerta”. In cambio, è l’accusa, Bellini incassava tangenti “proporzionali al valore dell’appalto e cadenzate mensilmente”.

Tra gli arrestati figurano anche i dirigenti delle imprese private considerate colluse. Tra questi due manager di Alstom Ferroviaria e uno di Siemens Mobility. Al centro delle indagini ci sono 8 appalti da 150 milioni di euro.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *