Produzione industriale per fortuna a maggio torna a crescere Produzione industriale per fortuna a maggio torna a crescere

Produzione industriale per fortuna a maggio torna a crescere

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 13 luglio 2020 redazione 0

I mesi del lockdown sono stati terribili per tutti i settori della nostra economia, fermi letteralmente al palo. E per molti ce ne vorrà... Produzione industriale per fortuna a maggio torna a crescere

I mesi del lockdown sono stati terribili per tutti i settori della nostra economia, fermi letteralmente al palo.

E per molti ce ne vorrà parecchio di tempo per tornare a carburare, per cercare di avvicinarsi ai livelli di produzione e ricavi pre crisi.

Ma per fortuna il settore industriale sta già mostrando i primi, vigorosi, segnali di ripresa: maggio, mese che segna l’uscita dal lockdown, vede infatti la produzione industriale in impennata (+42,1% rispetto ad aprile), anche se il livello dell’attività “risente ancora della situazione generata dall’epidemia di Covid-19”.

E’ quanto spiega l’Istat, sottolineando che “l’indice generale presenta una flessione del 20% rispetto al mese di gennaio, ultimo periodo precedente l’emergenza sanitaria”.

Gli analisti si aspettavano un recupero del 22,8% dopo il crollo registrato a marzo e ad aprile (rispettivamente del 28,4% e del 20,5%) a causa del coronavirus. Su base annua, quindi nei confronti di maggio 2019, la produzione industriale italiana evidenzia una flessione del 20,3%.

‘È un risultato molto incoraggiante, in linea con il profilo dell’andamento produttivo prospettato nell’ultimo Documento di Economia e Finanza. Abbiamo ancora molta strada da fare, ma il rimbalzo fatto segnare dalla produzione industriale a maggio è molto importante e stimiamo che proseguirà, anche se prevedibilmente a tassi più contenuti, nel bimestre giugno-luglio’, il commento del ministro dell’Economia e delle Finanze, Gualtieri, in merito ai dati Istat sulla produzione di maggio. “Proseguiamo con ancora più determinazione a lavorare per la ripresa e per il rilancio dell’economia”, ha aggiunto.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *