Intesa Sanpaolo aumenta la sua offerta per Ubi Banca

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 20 luglio 2020 redazione 0

La tanto attesa autorizzazione è arrivata: l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha autorizzato con condizioni l’acquisizione del controllo di Ubi Banca da parte di Intesa...

La tanto attesa autorizzazione è arrivata: l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha autorizzato con condizioni l’acquisizione del controllo di Ubi Banca da parte di Intesa Sanpaolo.

L’Antitrust ha rilevato che l’operazione di concentrazione derivante dall’offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria promossa da Intesa sul capitale azionario di Ubi Banca «è idonea a produrre la costituzione e/o il rafforzamento della posizione dominante di Intesa Sanpaolo in alcuni mercati locali della raccolta bancaria, degli impieghi alle famiglie consumatrici e degli impieghi alle famiglie produttrici-piccole imprese».

Per questo, la banca guidata da Carlo Messina dovrà cedere oltre 500 sportelli nelle aree geografiche con le maggiori criticità concorrenziali.

Ma nelle stesse ore, il cda di Intesa ha deciso di aumentare la proposta e quindi di riconoscere, per ciascuna azione di Ubi Banca portata in adesione all’Ops, un corrispettivo unitario pari a 1,7 azioni Intesa di nuova emissione (ovvero quanto già previsto) cui si aggiunge un corrispettivo in denaro pari a 0,57 euro.

Sulla base del prezzo ufficiale delle azioni di Intesa rilevato alla chiusura del 14 febbraio 2020, quando è stata annunciata l’operazione (2,502 euro), il corrispettivo aumentato esprime una valorizzazione di 4,824 euro per azione di Ubi e dunque incorpora un premio del 44,7% (era il 28% nella prima versione) rispetto al valore del titolo della banca bergamasca registrato il 14 febbraio (3,333 euro).

In caso di adesione integrale all’offerta, “il corrispettivo in denaro ricevuto dagli azionisti di Ubi è quantificabile in circa 80 milioni di euro per le Fondazioni a sostegno delle erogazioni alle comunità locali, e a circa 310 milioni di euro per le famiglie e gli imprenditori del territorio”, scrive Intesa.

Di fatto Intesa mette sul piatto 652 milioni in più e “alla base della decisione – commenta il ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina – c’è la convinzione di come un legame più forte con tutti gli azionisti di Ubi renderà più solida e coesa la nuova realtà”.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *