Iva, per l’Agenzia delle Entrate potrebbe essere versata mensilmente Iva, per l’Agenzia delle Entrate potrebbe essere versata mensilmente

Iva, per l’Agenzia delle Entrate potrebbe essere versata mensilmente

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 21 luglio 2020 redazione 0

Dopo i rinvii dei mesi scorsi, attuati dal governo per venire incontro a famiglie e imprese in un momento difficile come quello del lockdown,... Iva, per l’Agenzia delle Entrate potrebbe essere versata mensilmente

Dopo i rinvii dei mesi scorsi, attuati dal governo per venire incontro a famiglie e imprese in un momento difficile come quello del lockdown, è tempo di mettere mano al portafoglio e pagare una miriade di tasse e imposte.

Tra tutte una delle più esose ed odiate è senza dubbio l’Iva: da anni si discute di una sua modifica, ma finora nulla è stato fatto se non ritoccare al rialzo la sua aliquota.

Ma una riforma radicale potrebbe essere in vista: a dirlo il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, che in una intervista al “Messaggero” ha spiegato nei dettagli la sua proposta.

Proposta che punta essenzialmente a semplificare le scadenza, in media una al mese, in cui si radunano tutti gli adempimenti in una sola rata. Oggi un’impresa soggetta all’Irpef, considerando solo Irap e Iva, e quindi senza eventuali Imu, Tari, bollo, concessioni, deve pensare a 11-31 appuntamento con il fisco l’anno.

Molto meglio, secondo Ruffini, capovolgere la situazione: il fisco calcola le tasse, chiede al contribuente un ok al prelievo del dovuto, con compensazioni già fatte, e incassa. In alternativa, avanza la richiesta del riconoscimento di un credito per le successive scadenze.

Il numero dei versamenti scenderebbe da un minimo di 4 a un massimo di 12, con un impegno molto ridotto per il contribuente e un conguaglio in sede di dichiarazione. «Con questo sistema – spiega Ruffini – è possibile cancellare tutto il meccanismo attuale di acconti e saldi, nonché la ritenuta sui redditi di lavoro autonomo ed evitando così a monte il sorgere di crediti di imposta versata in più che il fisco dovrebbe poi rimborsare».

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *