Tesla non conosce crisi Tesla non conosce crisi

Tesla non conosce crisi

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 28 luglio 2020 redazione 0

Tutti i più grandi colossi automobilistici negli ultimi mesi hanno dovuto alzare bandiera bianca: la pandemia di Coronavirus ha affossato vendite e produzione, mettendo... Tesla non conosce crisi

Tutti i più grandi colossi automobilistici negli ultimi mesi hanno dovuto alzare bandiera bianca: la pandemia di Coronavirus ha affossato vendite e produzione, mettendo a rischio migliaia se non milioni d i posti di lavoro.

Dopo la fine del lockdown si è avviata la ripresa, ma troppo lenta per poter tornare in tempi celeri ai livelli pre crisi.

Eppure c’è un marchio che sembra non aver accusato alcun contraccolpo dalla pandemia: Tesla.

Se è vero che l’impianto di Fremont ha subito qualche settimana di stop per il lockdown, i numeri sembra non ne abbiano risentito: la casa statunitense ha infatti prodotto 82.272 auto (di cui 6.326 Model S e X e 75.946 tra Model 3 e Y) e ne ha consegnate 90.891 (10.614 Model S e X e 80.277 Model 3 e Y).

Alla vendita di auto, poi, va a sommarsi anche la cessione di certificati verdi, che hanno portato nelle casse di Tesla ulteriori 428 milioni di dollari. Numeri decisamente positivi, che le hanno consentito di chiudere il bilancio in attivo per il quarto trimestre di seguito.

La creatura di Elon Musk ha quindi registrato un utile di 104 milioni di dollari (nel secondo trimestre 2019, invece, Tesla era in rosso di 408 milioni di dollari), con un profitto netto di 0,5 dollari per azione. Il tutto nonostante i ricavi siano stati inferiori rispetto a quelli dell’anno precedente: tra marzo e giugno 2020 Tesla fa registrare incassi per 6,04 miliardi di dollari; dodici mesi prima si erano toccati i 6,35 miliardi di dollari.

Al momento, l’utile per azione si assesta sui 2,18 dollari, contro gli 1,12 dollari persi un anno fa. Gli analisti si attendevano un trimestre in perdita per 2 centesimi di dollaro ad azione.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *