Internet, nuovo record di velocità: a Londra raggiunti i 178 terabit al secondo Internet, nuovo record di velocità: a Londra raggiunti i 178 terabit al secondo

Internet, nuovo record di velocità: a Londra raggiunti i 178 terabit al secondo

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 9 settembre 2020 redazione 0

Internet raggiunge nuove vette di velocità mai viste prima, un nuovo record mondiale stabilito dalla University College di Londra. I ricercatori dell’ateneo britannico hanno... Internet, nuovo record di velocità: a Londra raggiunti i 178 terabit al secondo

Internet raggiunge nuove vette di velocità mai viste prima, un nuovo record mondiale stabilito dalla University College di Londra. I ricercatori dell’ateneo britannico hanno infatti migliorato del 20% il primato precedente stabilito da un team giapponese, arrivando alla impressionante velocità di connessione di 178 terabit al secondo, pari a 178 milioni di megabit al secondo: per intendersi, una trasmissione internet tre volte più veloce rispetto alla media raggiunta nelle case degli utenti, che permetterebbe di scaricare l’intero catalogo offerto da Netflix in meno di un secondo. Per ottenere questo straordinario risultato, gli ingegneri del dipartimento Electonic & Electrical Engineering dell’Università hanno trasmesso i dati sfruttando una larghezza di banda più ampia rispetto a quella che offre di norma la fibra ottica, che al massimo può arrivare ai 9THz sfruttando tecnologie all’avanguardia; in questo caso, la larghezza di banda utilizzata è stata di ben 16,8 THz.

Se già non fosse sbalorditivo quanto avvenuto in laboratorio, la modalità seguita in questo procedimento potrebbe rivoluzionare ulteriormente il mondo di internet: i ricercatori britannici non si sono avvalsi di alcun tipo di nuova infrastruttura per raggiungere questa altissima velocità, ma hanno invece sfruttato al massimo quella già esistente grazie a nuove tecnologie che riescono a rendere più efficienti le reti correnti. Il nuovo record è stato quindi raggiunto utilizzando un singolo cavo in fibra monomodale; d’altronde, velocità di internet ben più elevate sono state già raggiunte in passato, ma utilizzando dei cavi multicore in fibra composti da sette filamenti che sfruttavano la tecnica del multiplexing.

La University College di Londra ha invece aumentato la potenza del segnale quanto più le era possibile sviluppando nuove costellazioni di Geometric Shaping e combinando tecnologie di amplificazione con cui hanno potuto aumentare la lunghezza di banda fino ai già citati 16,8 THz. Ecco perché internet potrebbe uscirne rinnovato ancora una volta: per arrivare a queste velocità di connessione non servirebbero ingenti rinnovamenti infrastrutturali, ma solo aggiornamenti degli amplificatori installati a intervalli di 40-100 km sui cavi in fibra ottica già esistenti. Un fattore che fa davvero la differenza, soprattutto in termini economici: aggiornare un amplificatore costa 18.000 euro, posare dei nuovi cavi in fibra ottica può arrivare a costare anche 500.000 euro al chilometro. Potenzialmente, quindi, gran parte del mondo su cui sono già presenti reti di fibra ottica sarebbe pronto a fare uno step successivo nella velocità di connessione a internet, arrivando a sfondare muri importanti a costi relativamente ridotti.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *