Il Doodle di Google per Star Trek

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 8 Settembre 2012 Il Conte 0

Oggi Google con il suo Doodle celebra l’anniversario della messa in onda della prima puntata di “Star Trek”, sulla rete televisiva NBC. Quella che...

Oggi Google con il suo Doodle celebra l’anniversario della messa in onda della prima puntata di “Star Trek”, sulla rete televisiva NBC.

Quella che poi divenne la cosiddetta “serie classica” andò in onda per la prima volta l’8 settembre del 1966. Fu trasmessa per tre stagioni televisive consecutive e si concluse il 3 giugno 1969. Ne andarono complessivamente in onda 79 episodi. La serie non ebbe da subito un grande successo, ma recuperò negli anni dopo soprattuto grazie alla passione dei suoi fan.

La serie classica di “Star Trek” è ambientata tra gli anni 2266 e 2269, in un futuro ipotetico in cui gli esseri umani si sono riuniti in un unico governo, quello della Terra Unita. Sono entrati in contatto con altre forme di vita presenti nella Via Lattea, con cui hanno creato una federazione di pianeti. L’equipaggio della nave stellare USS Enterprise ha il compito di esplorare lo spazio alla ricerca di nuove civiltà. Il comandante della USS Enterprise è il capitano James T. Kirk (William Shatner), accompagnato da numerosi altri personaggi come l’ufficiale scientifico Spock (Leonard Nimoy) – quello con le orecchie a punta – e il medico Leonard McCoy detto Bones (DeForest Kelley).

Ideatore di Star Trek fu Gene Roddenberry (Eugene Wesley Roddenberry), aviatore durante la Seconda guerra mondiale e decorato per le sue operazioni nel Pacifico. Fu anche pilota per la PAN-AM e agente di polizia, prima di dedicarsi all’ideazione e alla sceneggiatura della serie televisiva. Morì nel 1991 a 70 anni e, come aveva chiesto, fu sepolto nello Spazio: una piccola urna contenente le sue ceneri fu inviata in orbita, e bruciò poi sei anni dopo ricadendo verso l’atmosfera. I fan sono, comprensibilmente, molto affezionati alla sua figura.

Il logo è di Google un mini-episodio, che ha come protagoniste le lettere che formano la parola “Google”, ad ognuna delle quali è stata data una parte corrispondente ad uno dei personaggi principali della serie tv: non si può non riconoscere nella lettera G Mr. Spock, la prima O è Nyota Uhura, la seconda O il capitano Kirk, la seconda G McCoy, la L è Hikaru Sulu e l’ultima O Scott. L’ambientazione è la mitica Enterprise. Al navigatore non viene chiesto altro di far vivere ai protagonisti una delle loro avventure che li hanno resi così popolari: cliccando sulla prima O oppure sulla E, quindi sulla porta. Ci sarà così un nuovo scenario, quello della sala del teletrasporto: anche qui, cliccando l’uno o l’altro personaggio, si fase alla scena successiva.

I soliti complimenti allo staff di Google!

 

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *