Samsung e Apple sfida sulle piste di neve dei Giochi invernali russi Samsung e Apple sfida sulle piste di neve dei Giochi invernali russi
Samsung e Apple nuova sfida, questa volta sulle piste di neve. Samsung affila gli sci e tenta di oscurare Apple. Alla vigilia dell’inaugurazione dei... Samsung e Apple sfida sulle piste di neve dei Giochi invernali russi

Samsung e Apple nuova sfida, questa volta sulle piste di neve.

Samsung affila gli sci e tenta di oscurare Apple.

Alla vigilia dell’inaugurazione dei Giochi invernali russi, l’azienda coreana, sponsor dei Giochi di Sochi 2014, ha ottenuto il divieto per gli atleti che parteciperanno alla cerimonia di apertura, in programma domani, di mostrare il logo di Apple usando i propri iPhone o iPad.

Samsung e Apple sfida sulle piste di neve dei Giochi invernali russi

Samsung, sponsor ufficiale di Sochi 2014 ha comunque provveduto regalando agli atleti un Galaxy Note 3 ma, stando a quanto riportato dal sito svizzero Bluewin, non vuole vedere in giro il logo Apple e ha invitato i partecipanti a coprire il marchio della rivale di Cupertino durante i Giochi.

Samsung ha chiesto che non fosse visibile alcun logo dei rivali durante la cerimonia.

Il divieto riguarda in particolar modo per la cerimonia d’apertura, siamo ormai abituati a veder sfilare in mondovisione le squadre munite di smartphone, tablet e fotocamere per immortalare l’evento da insider. Se gli atleti mostrassero la Mela di Steve Jobs alzando in aria i loro iPhone sarebbe un gigantesco spot gratis per Apple e uno smacco Samsung, che il colosso coreano vuole a tutti i costi evitare

Quindi per gli atleti che volessero usare il proprio iPhone per fotografare il pubblico o twittare, corre l’obbligo di usare una cover che copra il logo.

La notizia, trapelata dal team svizzero, è stata riportata per prima dal sito Bluewin.ch e sta facendo il giro del mondo senza che qualcuno l’abbia ancora smentita. Samsung non è per altro nuova a questo tipo di tattica: si era comportata allo stesso modo in occasione di Londra 2012, quando ancora era uno dei principali sponsor.

Le Olimpiadi sono soggette a questo tipo di regolamento: agli atleti infatti viene richiesto di non promuovere brand che non siano partner ufficiali. Che succede a chi lo faccia non è chiaro. Arrivare a vietare agli atleti di usare il proprio iPhone mi pare però solo controproducente. E infatti la cosa si sta ritorcendo contro Samsung.

Della serie “non voglio che se ne parli, eppure… si parla del non doverne parlare!”

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.