Sclerosi multipla un inferno da combattere Sclerosi multipla un inferno da combattere

Sclerosi multipla un inferno da combattere

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 11 Settembre 2014 Il Conte 1

Sclerosi multipla un inferno da combattere A Boston al Congresso mondiale sulla Sm si è parlato di ricerca. Al momento la mappa dei geni... Sclerosi multipla un inferno da combattere

Sclerosi multipla un inferno da combattere

A Boston al Congresso mondiale sulla Sm si è parlato di ricerca.

Al momento la mappa dei geni coinvolti nella sclerosi multipla presenta numerosi spazi vuoti.

Lo studio presentato a Boston, alla massima kermesse mondiale sulla malattia, da un team statunistense dell’Harvard Medical School e dell’International MS Genetic Consortium, diretto da Philip De Jager, ha identificato 45 nuove varianti genetiche legate alla suscettibilità di sviluppare la malattia.

La ricerca ha coinvolto 14.802 pazienti con sclerosi multipla e 26.703 controlli, ed è stata verificata con un lavoro che questa volta ha chiamato in causa 19.217 casi e 17.842 controlli sani.

Sclerosi multipla un inferno da combattere

Le nuove varianti “forniscono un quadro più completo delle cause genetiche della sclerosi multipla, e permettono di avere a disposizione una mappa più dettagliata degli effetti biologici di queste varianti, per identificare nuovi meccanismi molecolari coinvolti nello sviluppo della Sm”, conclude lo studioso.

Inoltre all’evento a Boston al Congresso mondiale sulla Sm è stato mostrato come è possibile rallentare la progressione della Sclerosi multipla (Sm) agendo sul cervello. Con l’azione della molecola fingolimod si e’ infatti dimostrato possibile ridurre consistentemente la perdita di volume cerebrale nei pazienti di Sm, fattore fortemente associato con una perdita di funzioni fisiche (movimenti) e cognitive (memoria) nei malati.

I nuovi dati di efficacia del farmaco, con cui ad oggi sono stati trattati oltre 100.000 pazienti in tutto il mondo.

Eppure il futuro è positivo da oltre 3 pazienti su 5 affetti da sclerosi multipla (sm) in Italia.

Lo rivela l’indagine internazionale ‘The state of ms’, presentata al Congresso mondiale sulla sm a Boston.

I pazienti italiani sono meno depressi ad esempio, di quelli di Regno Unito, Germania, Spagna e Usa. La diagnosi cambia la vita dei pazienti con un impatto negativo sul lavoro (71%) e nelle relazioni, ma a la visione del futuro continua a essere ottimista per oltre 3 pazienti su 5.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *