Google, ecco perché Andy Rubin ha lasciato Apple Google, ecco perché Andy Rubin ha lasciato Apple
Andy Rubin, noto per essere stato il creatore di Android, ha annunciato d’essersi preso un periodo di pausa da Essential, la compagnia che ha fondato e di... Google, ecco perché Andy Rubin ha lasciato Apple

Andy Rubin, noto per essere stato il creatore di Android, ha annunciato d’essersi preso un periodo di pausa da Essential, la compagnia che ha fondato e di cui è l’amministratore delegato, impegnata nella produzione dell’omonimo smartphone.

Rubin in buona sostanza ha solamente affermato che questa pausa da Essential è riconducibile a “motivi personali”. Tuttavia, il tutto coincide con un report, rilasciato nelle stesse ore dal TheInformation, sulla dipartita da Google nel 2014. Si dichiara che egli avrebbe lasciato l’azienda poco dopo un’investigazione su una relazione inappropriata con una sottoposta, la quale avrebbe denunciato il fatto alle risorse umane.

Nello specifico, la donna che ha avuto una relazione con Rubin avrebbe lavorato nella stessa divisione, violando quindi una delle regole di Google. Il colosso di Mountain View chiede infatti che eventuali relazioni vengano rese ufficiali, in modo che una delle due persone possa essere spostata in un’altra divisione per evitare comportamenti inappropriati.

Il portavoce di Rubin, Mike Sitrick, ha però negato qualsiasi tipo di connessione tra le due vicende, affermando che “qualsiasi rapporto che il signor Rubin ha avuto durante il periodo in cui ha lavorato in Google è stato consensuale. Andy Rubin non ha mai avuto atteggiamenti impropri, nè prima e nè dopo”.

In ogni caso, per Rubin, non è affatto un bel momento: le brutte notizie nel suo personale si aggiungono ai risultati deludenti in ambito imprenditoriale.

Ricordiamo infatti che l’Essential Phone, il primo smartphone della nuova società del papà di Android, non ha fatto certo registrare il riscontro sperato sul mercato, vendendo solo poche unità.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.