Telefonia, nessun rimborso a breve per la fatturazione a 28 giorni Telefonia, nessun rimborso a breve per la fatturazione a 28 giorni

Telefonia, nessun rimborso a breve per la fatturazione a 28 giorni

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 27 Dicembre 2018 bizup 1

Nei mesi scorsi abbiamo avuto modo più volte di parlare della fatturazione a 28 giorni adottata dalle compagnie di telefonia mobile, fatturazione che si... Telefonia, nessun rimborso a breve per la fatturazione a 28 giorni

Nei mesi scorsi abbiamo avuto modo più volte di parlare della fatturazione a 28 giorni adottata dalle compagnie di telefonia mobile, fatturazione che si traduceva per il cliente in un aggravio non trascurabile di addirittura una mensilità in più da pagare all’anno.

Per fortuna, grazie all’intervento dell’Antitrust, si è tornati alla consueta fatturazione mensile, ma cosa ne sarà dei soldi indebitamente acquisiti dalle compagnie prima dello stop?

Il Garante aveva imposto ai colossi telefonici di restituire quanto ingiustamente fatturato già nelle prossime bollette, ma “provvidenzialmente, e non certo per i clienti, è arrivata la decisione del Consiglio di Stato.

Nello specifico, il Consiglio di Stato, accogliendo le istanze di Tim, Wind, Fastweb e Vodafone, ha infatti temporaneamente sospeso l’obbligo di rimborso entro il 31 dicembre dei giorni ‘erosi’ a seguito della fatturazione a 28 giorni, nonostante sia stata dichiarata illegittima dall’Autorità garante per le comunicazioni, e più volte dal Tar Lazio e da diversi tribunali civili.

L’anno scorso il Consiglio di Stato aveva anche annullato le multe inflitte agli operatori telefonici proprio per aver adottato il sistema di fatturazione a 28 giorno, adottando dunque una strategia scorretta che avrebbe permesso loro di emettere una bolletta in più all’anno, stabilendo però l’obbligo di rimborsare i clienti entro il 31 Dicembre 2018.

Dinanzi a quest’ultima decisione il Movimento consumatori ha annunciato una class action: l’associazione ha anche già iniziato a raccogliere le pre adesioni all’azione di classe.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *