Tim, ecco quanto costa disattivare Giga di scorta Tim, ecco quanto costa disattivare Giga di scorta

Tim, ecco quanto costa disattivare Giga di scorta

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 26 Marzo 2019 bizup 0

Dopo l’entrata, nel mercato della telefonia mobile nazionale, lo scorso anno di un nuovo operatore, la lotta ad accaparrarsi nuova utenza e a tenersi... Tim, ecco quanto costa disattivare Giga di scorta

Dopo l’entrata, nel mercato della telefonia mobile nazionale, lo scorso anno di un nuovo operatore, la lotta ad accaparrarsi nuova utenza e a tenersi ben stretta la propria si è fatta ancora più serrata.

Tutti hanno lanciato nuove promozioni, ma c’è anche chi sembra andare quasi controcorrente, proponendo modifiche delle condizioni contrattuali niente affatto vantaggiose.

Parliamo di Tim, che già recentemente aveva modificato unilateralmente le condizioni contrattuali fissando a 0,90€ al giorno il costo per continuare a effettuare traffico voce, SMS e internet senza limiti in Italia e UE per massimo due giorni consecutivi quando il credito residuo è esaurito.

Ma ora ha deciso di intervenire anche su Giga di Scorta, un’opzione attiva automaticamente su tutte le offerte TIM, che rimane silente fintanto che si ha traffico dati a disposizione ma che scatta quando si esauriscono i Giga.

L’opzione consente di continuare a navigare al costo di 1,90€ per 200 MB, fino ad un massimo di 1 GB (e 9,50€), ma non piace a tutti: c’è chi magari, una volta terminati i giga, preferisce non essere connesso in attesa del rinnovo della propria promozione.

Ed ecco che scatta la novità: da queste ore richiedere la disattivazione del servizio Giga di Scorta mediante il Servizio Clienti 119 comporta una spesa di ben € 3,90 una tantum. Fortunatamente, disattivare l’opzione dall’Area Clienti MyTIM rimarrà gratuito.

Ricordiamo inoltre che dal 28 Gennaio 2019 anche cambiare piano tariffario tramite 119 ha un costo di € 3,99 una tantum. Sempre alla stessa tariffa, la società ha introdotto un costo per disattivare il servizio di reperibilità LoSai e ChiamaOra di TIM.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *