Istat, il Pil italiano sprofonda del 4,7% Istat, il Pil italiano sprofonda del 4,7%

Istat, il Pil italiano sprofonda del 4,7%

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 1 Maggio 2020 redazione 0

L’Italia è in lockdown dallo scorso 9 marzo: settimane in cui la produzione si è fermata, ma soprattutto le vendite ed i consumi, che... Istat, il Pil italiano sprofonda del 4,7%

L’Italia è in lockdown dallo scorso 9 marzo: settimane in cui la produzione si è fermata, ma soprattutto le vendite ed i consumi, che nella stragrande maggioranza dei casi si sono limitati ai beni di prima necessità.

E questo, naturalmente, non può che riversarsi nel prodotto interno lordo, che nel primo trimestre di questo 2020 potrebbe sprofondare di quasi 5 punti percentuali.

Nello specifico, a causa del coronavirus il Pil dell’Italia calerà nel primo trimestre 2020 del 4,7 per cento. È la stima provvisoria dell’Istat. Il calo su base annua, sempre secondo la prima stima dell’Istat, sarà del 4,8 per cento. La variazione del Pil acquisita per il 2020 dal dato del primo trimestre è di -4,9%.

La flessione del Pil, legata all’emergenza coronavirus, “è di un’entità mai registrata dall’avvio del periodo di osservazione dell’attuale serie storica che ha inizio nel 1995”.

Secondo l’Istat la variazione congiunturale del Pil italiano nel primo trimestre “è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto in tutte le principali componenti produttive. Dal lato della domanda, vi sono ampi contributi negativi sia della componente nazionale (al lordo delle scorte), sia della componente estera netta”.

Il dato è particolarmente preoccupante se si considera che la chiusura di tutte le attività non essenziali è scattata solo il 23 marzo.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *