Cresce il mercato della tecnologia di consumo: i dati Cresce il mercato della tecnologia di consumo: i dati

Cresce il mercato della tecnologia di consumo: i dati

UncategorizedBusinessHardwareNewsSocialSoftwareVideoBrowserHostingTechInternetSistemi OperativiAntivirus & AntiSpywareWordpressAdslVideoGameTelefoniaEconomiaSalutePromoCasa & famigliaPuliziaAspirapolvereRobot aspirapolvereScopa elettricaCasaDeumidificatoreMaterassoUmidificatoreStiratura e cucitoFerro da stiroFerro da stiro con caldaiaMacchina da cucirePrima InfanziaBaby monitorCuocipappaPasseggino gemellarePasseggino leggeroPasseggino trioScaldabiberonSeggiolino autoGrandi elettrodomesticiLavatriceCucinaBevandeBollitoreCentrifugaEstrattore di succoMacchina da caffèMacchina da caffè a capsuleMacchina da caffè automaticaCotturaFornetto elettricoForno a microondeFriggitrice ad ariaRobot da cucina multifunzionePreparazione cibiFrullatoreFrullatore ad immersioneImpastatriceMacchina del paneRobot da cucinaTostapaneVaporieraPer conservareMacchina sottovuotoCura della personaCapelliArricciacapelliAsciugacapelliPiastra per capelliTagliacapelliRasatura & EpilazioneEpilatoreEpilatore a luce pulsataRasoio elettricoRegolabarbaCura della pelleSpazzola pulizia visoIgiene oraleSpazzolino elettricoBenessere & SportAerosolMisuratore di pressioneSaturimetroTempo liberoActivity trackerCardiofrequenzimetroCycletteTapis roulantTrolleyElettronicaAudio & videoAction camCasse bluetoothProiettoreTelecamera di sorveglianzaInformaticaEbook readerMonitorNotebookScannerStampanteStampante multifunzioneTabletCuffie e auricolariAuricolari BluetoothCuffie BluetoothAutoNavigatoreFai da teUtensiliAvvitatoreCompressoreSega circolareTrapanoTrapano avvitatoreGiardinoDecespugliatoreIdropulitriceTagliaerba 13 Aprile 2021 redazione 0

I numeri confermano il trend dello scorso anno. Cresce il mercato della tecnologia di consumo: i dati

Le abitudini di acquisto dei consumatori sono in mutazione, soprattutto in questo ultimo periodo in cui la pandemia ha imposto dei cambiamenti nello stile di vita di tutti i giorni: in questo senso, ci sono alcuni beni che più di altri sono diventati oggetto del desiderio delle persone negli ultimi anni, come quei prodotti identificabili come tecnologia di consumo. In crescita già nel 2020, il mercato della tecnologia di consumo in Italia ha proseguito nel far registrare un trend positivo anche in questo inizio di 2021. Lo riportano i dati GfK, secondo cui le vendite nel settore sono aumentate del 26,9% nelle prime undici settimane dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2020; numeri positivi che hanno riguardato sia il canale online (+64% a valore) che i punti vendita fisici (+18%). Alla base di questo andamento del mercato della tecnologia di consumo così favorevole c’è soprattutto la forte spinta che la pandemia sta dando alla progressiva digitalizzazione: la stragrande maggioranza delle persone ha aumentato la permanenza dentro la propria casa in favore dello smart working o della didattica a distanza, attività per cui è cresciuto inevitabilmente il bisogno di dispositivi tecnologici in Italia a partire dal lockdown iniziato da marzo 2020.

Significativo che il segmento di mercato che ha sperimentato lo sviluppo più importante sia stato l’IT Office, le cui vendite sono aumentate del 52,5%, ma anche i piccoli elettrodomestici sono stati acquistati di più (+31,9%), seguiti dall’elettronica di consumo (+22,7%) e dai grandi elettrodomestici (+20,1%). Entrando più nello specifico e volendo esaminare i singoli prodotti che hanno aumentato di più le proprie vendite, al primo posto ci sono i PC portatili (+49,1%), seguiti dagli aspirapolvere (+27,7%), dalle tv (+23,6%), dagli smartphone (+19,7%), dai frigoriferi (+17,6%) e dalle lavatrici (+10,2%): tutti dispositivi o elettrodomestici che fanno parte della vita di tutti i giorni di ognuno di noi e che hanno visto crescere il loro utilizzo quotidiano.

Ci sono anche dei segmenti che invece hanno registrato un calo nelle vendite a valore, anche se rappresentano davvero una minoranza: si tratta dell’home comfort, con un calo dello 0,9%, e della fotografia, che addirittura è scesa del 10,9% confermando l’andamento negativo che ha caratterizzato l’intero 2020. Interessante infine segnalare che una delle settimane in cui la crescita generale è stata più forte è quella tra il 15 e il 21 marzo, con un +70% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente che – va ricordato – coincide con l’inizio del primo lockdown.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *